Calais, dopo lo sgombero della Giungla 80 minori non accompagnati non hanno dove andare

Calais, dopo lo sgombero della Giungla 80 minori non accompagnati non hanno dove andare
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La giungla di Calais è stata quasi del tutto svuotata.

PUBBLICITÀ

La giungla di Calais è stata quasi del tutto svuotata. Nel campo sono rimasti ancora qualche centinaio di persone e una ottantina di minori non accompagnati, che non avevano dove altro passare la notte.

Lo svuotamento, in fretta e con l’uso della forza, dell’insediamento spontaneo, ha aumentato le tensioni. Ieri un incendio ha distrutto una buona parte del campo, oggi entrano in azione le ruspe.

Per coloro che hanno accettato il trasferimento in altri centri le cose vanno pian piano migliorando. A piccoli gruppi arrivano in città diverse: a Strasburgo sono giunti 17 sudanesi.

Stessa sorte per migliaia di altri migranti, che in queste ore stanno raggiungendo le loro nuove, provvisorie, destinazioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giungla di Calais 'quasi' deserta, Ong "2 mila migranti scappati nei dintorni"

Da Sangatte a Calais: l'impotenza europea di fronte alla crisi migratoria

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano