EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Agguato contro i militari in Messico. Forse un avvertimento dei narcotrafficanti

Agguato contro i militari in Messico. Forse un avvertimento dei narcotrafficanti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'imboscata ha provocato 6 morti e 10 feriti

PUBBLICITÀ

Agguato contro un convoglio militare in Messico. Sei soldati sono morti e altri dieci sono rimasti feriti. L’imboscata è avvenuta alla periferia di Culiacan, nello stato settentrionale di Sinaloa.

Secondo gli inquirenti potrebbe essere un avvertimento da parte dei narcotrafficanti.

È proprio qui che ha il suo quartier generale uno dei più pericolosi cartelli del narcotraffico. Il leader del cartello di Sinaloa, Joaquin “El Chapo” Guzman è stato catturato nel gennaio scorso.

Dopo essere evaso tre volte in circostanze rocambolesche Guzman è attualmente in carcere a Ciudad Juarez, in attesa di estradizione verso gli Stati Uniti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio

Austria, la criminalità a Vienna potrebbe avere un impatto sulle elezioni europee

Lituania, partiti i primi soldati tedeschi per Vilnius