This content is not available in your region

Attentati Usa, Rahami accusato d'uso d'armi di distruzione di massa

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Attentati Usa, Rahami accusato d'uso d'armi di distruzione di massa

Uso di armi di distruzione di massa. La procura federale degli Stati Uniti ha formalizzato le accuse a carico di Ahmad Khan Rahami, sospettato d’aver piazzato le bombe artigianali esplose in New Jersey, senza fare vittime, e a Chelsea, a New York, dove 30 persone sono rimaste ferite.

Rahami, che era già stato accusato di tentato omicidio e porto d’armi illegale a seguito dello scontro a fuoco con le forze dell’ordine, è sospettato di aver piazzato in tutto 8 ordigni che non sono esplosi.

Il ventottenne è stato arrestato lunedì in New Jersey a seguito di uno scontro a fuoco con la polizia. Ricoverato per le ferite riportate, non è ancora stato interrogato.

Le accuse arrivano assieme alla notizia del ritrovamento di un diario in cui Rahami lodava Osama Bin Laden, l’imam americano-yemenita Anwar al-Awlaqi, ideologo di Al-Qaeda ucciso da un drone nello Yemen nel 2011, e il militare americano autore della strage di Fort Hood, nel 2009.

Ieri il sindaco di New York Bill de Blasio e il Segretario alla Sicurezza Interna Jeh Johnson hanno visitato il quartiere teatro dell’attentato.