EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Usa: l'uomo delle bombe condannato all'ergastolo

Usa: l'uomo delle bombe condannato all'ergastolo
Diritti d'autore REUTERS/Mike Segar
Diritti d'autore REUTERS/Mike Segar
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Due condanne all'ergastolo per Ahmad Khan Rahami, il cittadino statunitense di origine afgana che nel settembre 2016 fece esplodere numerose bombe artigianali in diverse zone di New York e del New Jersey, che causarono 30 feriti.

PUBBLICITÀ

E' stato condannato a due ergastoli, Ahmad Khan Rahami, l'uomo di 30 anni - cittadino statunitense di origine afgana - che nel settembre 2016 fece esplodere diverse bombe, a New York e nel New Jersey. Il bilancio fu di 30 feriti. .

Secondo i procuratori federali di Elizabeth, nel New Jersey, che ne hanno ottenuto la condanna, durante il periodo passato in carcere, l'attentatore non ha mostrato alcun pentimento nè rimorso per quello che ha fatto.

Rahami è stato accusato di aver piazzato diverse bombe artigianali, di cui una lungo il percorso di una gara di beneficenza del corpo dei Marines.

Almeno otto ordigni non esplosero ed altri furono fatti brillare dagli artificieri della polizia.

Si è scoperto in seguito che Rahami, che lavorava nel ristorante di famiglia ed era definito da tutto un "ragazzo qualunque", era cambiato dopo un viaggio in Afghanistan. Uno dei suoi idoli era Osama bin Laden. 

Rahami venne arrestato due giorni dopo gli attentati, in seguito ad una sparatoria con la polizia: ferito, l'uomo rimase in ospedale per settimane. Ora lo attende il carcere a vita. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attentati Usa, Rahami accusato d'uso d'armi di distruzione di massa

Usa. Rahami descritto come un ragazzo qualunque da amici e vicini

Arrestato Ahmad Khan Rahmani, sospetto autore delle bombe a Manhattan