La rockstar statunitense Alice Cooper si butta in politica. Ma è solo marketing

La rockstar statunitense Alice Cooper si butta in politica. Ma è solo marketing
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sessantott’anni, alle spalle un passato da rockstar di successo, Alice Cooper si butta in politica.

PUBBLICITÀ

Sessantott’anni, alle spalle un passato da rockstar di successo, Alice Cooper si butta in politica.

Il tour del celebrato rocker statunitense, infatti, è tutto ispirato al duello elettorale per le presidenziali di novembre.

Sensibile ai temi sociali e politici nei testi delle sue canzoni, Alice Cooper racconta gli Stati Uniti di oggi.

Ed ecco allora le maschere di Hillary Clinton e Donald Trump darsele di santa ragione.

Al motto di: Un uomo perturbato per una epoca perturbata, Cooper torna a cantare “Elected”, una hit del 1972, uscita durante la campagna in cui venne eletto Richard Nixon.

Secco ed essenziale il suo programma politico: Groucho Marx sui biglietti da 20 dollari, e forti pressioni su Londra per stampare il volto di Peter Sellers su quello da 20 sterline.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Trump a processo, morto l'uomo che si è dato fuoco davanti al tribunale di New York

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York