ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia: muftì favorevole a mutilazioni genitali, prete ortodosso lo appoggia

euronews_icons_loading
Russia: muftì favorevole a mutilazioni genitali, prete ortodosso lo appoggia
Dimensioni di testo Aa Aa

Provocano indignazione sui social media russi le parole del muftì del Daghestan, Ismail Berdiev, favorevole alle mutilazioni genitali per tutte le donne, “per eliminare la dissolutezza dalla terra”.

Lo giustifica invece l’ultraconservatore ortodosso Vsevolod Chaplin, ex capo del dipartimento per i rapporti fra chiesa e società russe.

“Spero che le grida e l’isteria non gli facciano posizione”, ha scritto su Facebook Chaplin che in passato aveva detto che le donne in minigonna non devono stupirsi se vengono stuprate. “Noi ortodossi abbiamo altre tradizioni, ma rispettiamo quelle dei vicini”.

Nella Federazione Russa, di cui il Daghestan è una repubblica (a maggioranza musulmana), negli ultimi anni sono state effettuate migliaia di mutilazioni genitali secondo un recente rapporto di una Ong russa e questa pratica brutale non è formalmente vietata. Nel mondo la subiscono 200 milioni di donne, secondo l’Onu.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.