Rio 2016, Morozov: ''contento della riammissione, ma l'amaro in bocca resta''

Rio 2016, Morozov: ''contento della riammissione, ma l'amaro in bocca resta''
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Vladimir Morozov è arrivato a Rio de Janeiro, dove domenica sera parteciperà alla staffetta 4×100m stile libero.

PUBBLICITÀ

Vladimir Morozov è arrivato a Rio de Janeiro, dove domenica sera parteciperà alla staffetta 4×100m stile libero. Una cosa non scontata fino a un paio di giorni fa, prima che il TAS di Losanna desse il via libera al nuotatore siberiano, il cui nome compariva nel famoso ‘‘rapporto McLaren’‘, sul doping di stato in Russia.

“Ovvio che sono contento, lo sono davvero”, ha dichiarato Morozov alla stampa. “Ma l’amaro in bocca resta. Quello che ho passato nelle ultime due settimane non è stato per niente giusto. Ora però sono felice, perché potrò gareggiare ed è l’unica cosa che conta”.

Il 24enne, bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 nella 4×100 stile libero, è uno dei 31 nuotatori russi che sono stati riammessi dopo aver fatto ricorso al TAS, contro la decisione presa dalla Federazione Internazionale del Nuoto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi 2024: esclusi gli atleti di Russia e Bielorussia dalla cerimonia di apertura delle Olimpiadi

L'Uefa riapre alle squadre russe under 17, l'Ucraina non ci sta

Senna inquinata, annullato il nuoto olimpico