Si insedia il nuovo parlamento iraniano: il 42% dei seggi ai moderati vicini a Rohani

Si insedia il nuovo parlamento iraniano: il 42% dei seggi ai moderati vicini a Rohani
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Teheran, si insedia il nuovo parlamento eletto con le politiche a doppio turno del 26 febbraio e 29 aprile, primo e secondo turno.

PUBBLICITÀ

A Teheran, si insedia il nuovo parlamento eletto con le politiche a doppio turno del 26 febbraio e 29 aprile, primo e secondo turno.

Il presidente Hassan Rohani può contare sull’appoggio diretto del 42% dei deputati di tendenza riformista e moderata, fra cui spiccano diverse donne.

Il paese approfitta di un clima di fiducia dopo il successo diplomatico del negoziato sul nucleare e la fine delle sanzioni internazionali:

Con questo voto – ha detto Rohani – gli elettori hanno chiesto un miglioramento delle proprie condizioni di vita e delle relazioni col resto del mondo basate sulla pace e sulla dignità.

Nel 10° Majlis dalla rivoluzione islamica i fondamentalisti sono poco meno di un terzo, il resto dei seggi è occupato da indipendenti e esponenti di minoranze religiose.

Fra le prime questioni da affrontare, il negoziato con l’Arabia saudita. Fra i due paesi c‘è tensione e l’Iran minaccia di non autorizzare l’annuale pellegrinaggio alla Mecca dei propri fedeli.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"

Elezioni in Iran: la maggioranza dei seggi ai candidati ultraconservatori, astensionismo record

Elezioni in Iran: chiusura seggi estesa fino a mezzanotte, ha votato solo il 41%