EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Canada: incendi, a Lac la Biche una struttura accoglie oltre 4000 sfollati

Canada: incendi, a Lac la Biche una struttura accoglie oltre 4000 sfollati
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un centro ricreativo trasformato in struttura d’accoglienza per gli sfollati di Fort McMurray. L’edificio si trova a due ore di auto dalla città

PUBBLICITÀ

Un centro ricreativo trasformato in struttura d’accoglienza per gli sfollati di Fort McMurray. L’edificio si trova a due ore di auto dalla città devastata dalle fiamme, a Lac la Biche.

Sono state registrate oltre 4000 persone, fra le quali Cheryl e il marito: “All’inizio pensavo che saremmo rimasti qui per uno o due giorni e poi saremmo tornati a casa. Ma visto quanto sta accadendo credo che resteremo per un po’ di tempo”.

Stopped in Lac La Biche to visit some friends, get something to eat and register. pic.twitter.com/0URkgJ6whu

— Vincent McDermott (@vincemcdermott) 6 mai 2016

Il centro riceve donazioni e funziona anche grazie all’aiuto di volontari locali che contribuiscono a mettere in ordine i beni di prima necessità.

C‘è di tutto, afferma Jihad Moghrabi, un portavoce della contea di Lac la Biche: “Abbiamo ogni servizio che serve a soddisfare i bisogni essenziali, riceviamo molti commenti positivi sulla possibilità di utilizzare un canile, ottenere un’assicurazione, accedere al servizio per fare richiesta di disoccupazione, o semplicemente usare caricatori per i telefonini e computer”.

Services available to #FortMacFire evacuees at #boldcenter#CanadaCCTV_America</a> <a href="https://twitter.com/cctvnews">cctvnewspic.twitter.com/fyObImNu99

— Roee Ruttenberg (@RoeeRuttenberg) 8 maggio 2016

Quasi 100.000 persone sono state allontanate da Fort McMurray, da tre contrade a sud della città e da una riserva di nativi americani. Circa 1600 le strutture distrutte dagli incendi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Papua Nuova Guinea, si temono una seconda frana e le epidemie

Russia: esonda il fiume Tobol, tremila evacuati

In Romania comincia presto la stagione degli incendi boschivi