EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Bruxelles un mese dopo

Bruxelles un mese dopo
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prova a tornare alla normalità Bruxelles, un mese dopo gli attentati che hanno causato la morte di 32 persone e il ferimento di altre 300. È entrato

PUBBLICITÀ

Prova a tornare alla normalità Bruxelles, un mese dopo gli attentati che hanno causato la morte di 32 persone e il ferimento di altre 300.

È entrato nuovamente in funzione il trasporto ferroviario verso l’aeroporto di Zaventem ma le operazioni di check-in si svolgono ancora in un salone provvisorio.

Nello scalo si erano fatti esplodere due attentatori, un’ora prima della deflagrazione nella metropolitana.

Uno dei due jihadisti, Najim Laachraoui, è stato tra l’altro identificato da diversi ex ostaggi francesi, rapiti nel 2013-2014 in Siria, come il loro carceriere.

Riapre al pubblico lunedì anche la stazione della metropolitana di Maelbeek, uno dei luoghi colpiti dai kamikaze. I parlamentari della Commissione d’inchiesta si sono raccolti per un minuto di silenzio e hanno deposto una corona di fiori per ricordare le vittime, prima di visitare la stazione ancora in corso di restauro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Belgio, arrestato un presunto complice dell'attentatore di Bruxelles

Bruxelles, "Uniti contro il terrorismo" . Il messaggio dei primi ministri di Belgio e Svezia

Ucciso l'attentatore di Bruxelles: era un tunisino di 45 anni