This content is not available in your region

Siria: triste ritorno a Homs, città fantasma

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Siria: triste ritorno a Homs, città fantasma

In Siria, molti abitanti di Homs, che avevano lasciato la città per sfuggire ai violenti combattimenti, sono tornati alle loro case, secondo l’UNHCR, trovandole in rovina.

Almeno 2.000 o 3.000 residenti sono rientrati dopo anni trascorsi da sfollati in altre zone della Siria o dopo aver cercato ospitalità all’estero.

La scoperta della propria e delle altri abitazioni in macerie è molto amara.

“È doloroso. Ho lavorato sodo per 40 anni e ho investito tutti i miei soldi nella mia casa, per poi vederla distrutta” racconta un uomo. “Non appena ci saranno di nuovo acqua ed elettricità saremo più che felici di tornare a vivere qui. Ora stiamo vivendo in modo non dignitoso.”

Quasi 500.000 cittadini di Homs e dintorni risultano sfollati o espatriati.

“Venire qui significa tornare alle mie radici, tornare alla vita e alla mia nazione” spiega un altro abitante. “È la nostra vita, non la possiamo dimenticare. Ma questa non è la Siria. Mi sembra un film.”

L’UNHCR afferma che una delle più grandi sfide che i rifugiati dovranno affrontare sarà ricostruire le proprie case dal nulla.