A Lesbo, candidata al Nobel per la Pace, in arrivo nuovo centro registrazione migranti

A Lesbo, candidata al Nobel per la Pace, in arrivo nuovo centro registrazione migranti
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Lesbo sarà operativo entro fine del mese il nuovo centro per la registrazione dei migranti che arrivano dalle coste turche. Sinora ogni migrante

PUBBLICITÀ

A Lesbo sarà operativo entro fine del mese il nuovo centro per la registrazione dei migranti che arrivano dalle coste turche.

Sinora ogni migrante approdato qui può dover attendere fino a 5 giorni prima che le autorità lo identifichino e gli forniscano i documenti necessari per raggiungere Atene e il resto d’Europa.

Anthi Karageli, Direttrice del Campo Rigufiati Moria: “Questo è un nuovo centro per la registrazione. Ogni container avrà tutto il necessario per identificare tra le 1.000 e le 1.100 persone al giorno” spiega.

Militsa Kamvisi, 85 anni, nota per l’immagine che la ritraeva mentre dava il biberon a un bimbo arrivato a Lesbo, è stata proposta come candidata al Nobel per la Pace. Assieme a lei Stratis Valiamos, un pescatore di Lesbo, che ha salvato decine di migranti dall’inizio dell’esodo.

Due residenti dell’isola assieme all’attrice Susan Saradon, primo personaggio pubblico a venire a Lesbo per sensibilizzare l’opinione pubblica. Tre figure simbolo scelte per rappresentare tutta l’isola che l’anno scorso ha visto arrivare oltre 1 milione di migranti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nobel per la pace agli "eroi dell'Egeo"'

Gaza, migliaia di sfollati palestinesi in marcia verso il Nord: "Vogliamo tornare a casa"

Haiti, l'allarme del Pam: in corso la peggiore crisi alimentare dal 2010