EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Iraq: in rovina la città di Sinjar, strappata all'Isil

Iraq: in rovina la città di Sinjar, strappata all'Isil
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Resta solo quasi polvere di Sinjar, la città irachena strappata all’Isil dai Peshmerga curdi. La riconquista è avvenuta la scorsa settimana, a

PUBBLICITÀ

Resta solo quasi polvere di Sinjar, la città irachena strappata all’Isil dai Peshmerga curdi. La riconquista è avvenuta la scorsa settimana, a quindici mesi dall’inizio dell’occupazione degli jihadisti. Una battaglia combattuta dai guerriglieri curdi insieme agli Yazidi.

“È davvero spaventoso vedere come è diventata Sinjar – dice un abitante – È una città in rovina, è peggio di Kobane".

Nell’estate del 2014 Sinjar è stata teatro del massacro di centinaia di persone appartenenti alla minoranza degli Yazidi.

“Tutti coloro che non hanno fatto nulla di male e che non hanno collaborato con l’Isil possono tornare – assicura uno dei comandanti militari, Qassem Shesho – Ma sappiano che dovranno vivere sotto la bandiera del Kurdistan”

La città del nord iracheno è stata liberata da una massiccia offensiva delle truppe curde, sostenuta dai raid della Coalizione internazionale a guida statunitense. L’avanzata per spaccare il Califfato, prosegue verso la zona di Hasaka. Mentre le forze dell’Isil sono costrette alla ritirata nella città di Mosul.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, parlamento approva la legge per criminalizzare l'omosessualità: fino a 15 anni di reclusione

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti

Medio Oriente: gli Stati Uniti attaccano milizie filo-iraniane in Iraq e Siria