EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

India: giudicato colpevole il tassista di Uber che aveva stuprato una cliente

India: giudicato colpevole il tassista di Uber che aveva stuprato una cliente
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In India è stato giudicato colpevole un tassista di Uber accusato di aver stuprato a New Delhi lo scorso dicembre una giovane cliente nella sua

PUBBLICITÀ

In India è stato giudicato colpevole un tassista di Uber accusato di aver stuprato a New Delhi lo scorso dicembre una giovane cliente nella sua automobile. Shiv Kumar Yadav, 32 anni, è stato condannato per i reati di violenza sessuale, tentato omicidio, sequestro di persona e intimidazioni. L’uomo aveva già scontato in passato due anni di carcere per molestie sessuali.

“Giustizia è stata fatta”, commenta il pm Atul Shrivastava, “questo caso servirà a scoraggiare chi pensa di poter fare questo tipo di crimini”.

La pena sarà annunciata dai giudici il 23 ottobre. L’episodio di violenza, l’ennesimo, aveva suscitato molte proteste: una folla si era radunata davanti alla residenza del ministro dell’Interno Rajnath Singh, a New Delhi, per chiedere di garantire la sicurezza delle donne. Ogni anno in India, secondo stime ufficiali, vengono commessi circa 25mila stupri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

India, al via la decima edizione dell'International Yoga Day

India: una delegazione del Congresso Usa in visita dal Dalai Lama, rabbia di Pechino

India: il premier Narendra Modi presta giuramento per il terzo mandato