Roma: la 'Fase 2' di Marino dedicata a trasporti e pulizia

Roma: la 'Fase 2' di Marino dedicata a trasporti e pulizia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il giorno dopo la presentazione della nuova giunta, il sindaco di Roma Ignazio Marino promette una ‘Fase 2’ della sua amministrazione, dedicata a

PUBBLICITÀ

Il giorno dopo la presentazione della nuova giunta, il sindaco di Roma Ignazio Marino promette una ‘Fase 2’ della sua amministrazione, dedicata a risolvere il problema dei trasporti pubblici e dell’immondizia.

Nella capitale i rifiuti sono ovunque. Un pessimo biglietto da visita per la città eterna, a pochi mesi all’inizio del giubileo voluto da Papa Francesco.

“Per quel che riguarda i rifiuti – ha dichiarato in conferenza stampa Marino – da settembre ci saranno 300 operatori in più per lo spazzamento delle strade perché, se siamo riusciti a potenziare lo svuotamento dei cassonetti, purtroppo tutti vediamo che accanto ci sono delle situazioni indecorose che devono essere assolutamente oggetto della nostra urgente attenzione”.

Per quanto riguarda i trasporti, toccherà al nuovo assessore Stefano Esposito il compito di azzerare i disagi sui mezzi pubblici. Impresa non semplice, visto che Marino soltanto pochi giorni fa aveva parlato di ATAC sull’orlo del fallimento.

“Io ho aspettato anche 40 minuti che passasse un bus – racconta un cittadino – e non è passato. In compenso ne sono passati 5 dello stesso tipo (di un’altra linea). Quindi mi domando se queste disfunzioni sono organizzate, sono volute o sono solo lasciate all’incuria”.

Davanti al Campidoglio è andata in scena la protesta degli autisti del’ATAC contrari alla privatizzazione della municipalizzata.

Marino intanto ha firmato un protocollo d’intesa con Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale Anticorruzione, per prevenire infiltrazioni criminali in gare e appalti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'appetito del malaffare sulla tavola dell'Expo

Crisi in Medio Oriente, tra gli italiani preoccupazione e insoddisfazione per il ruolo dell'Ue

Commissione Ue, il possibile ritorno di Mario Draghi in Europa piace in Italia