Siccità in California. Carly Fiorina: "E' colpa degli ambientalisti"

Siccità in California. Carly Fiorina: "E' colpa degli ambientalisti"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Le accuse della repubblicana ex numero uno di Hewlett Packard a qualche giorno dall'annuncio di una possibile candidatura alla Casa Bianca

PUBBLICITÀ

“La siccità che sta piegando la California è colpa degli ambientalisti”.
Carly Fiorina getta benzina sul fuoco delle polemiche, innescate dal quarto consecutivo anno di disagi, legati alla carenza d’acqua. Poco prima dei commenti dell’aspirante candidata repubblicana alla Casa Bianca, un portavoce dei Obama aveva ricordato i sostegni erogati da Washington, escludendo la necessità di ulteriori interventi.

Su Twitter, le polemiche si trasformano in ironiche prese in giro, con internauti che lanciano una campagna goliardica per raccogliere acqua e inviarla alla California in difficoltà.

DON'T WORRY CALI DADDY'S GOT YOU COVERED pic.twitter.com/I2lxHEjWkY

— Dan of Green Gables (@AnnDabromowitz) 5. April 2015

Tra gli argomenti addotti da Carly Fiorina, l’opposizione degli ambientalisti californiani al progetto di pompare acqua dal delta del fiume Sacramento, perché a loro dire avrebbe costituito una minaccia per una serie di specie animali protette.

Mercoledì scorso il governatore democratico Jerry Brown aveva ordinato di tagliare di un quarto le forniture idriche, risparmiando il settore agricolo, che da solo assorbe l’80% dei consumi.

As Californians, we must pull together and #SaveOurWater in every way possible: http://t.co/IvuZy3SMra#CADroughtpic.twitter.com/OEafXDijPB

— Jerry Brown (@JerryBrownGov) 2 Aprile 2015

I commenti ai tavolini dei bar che si affacciano sul molo di Long Beach non sembrano tuttavia tradire eccessivi disagi.

“L’epoca in cui mentre innaffiavamo l’erba in giardino ci godevamo un bicchiere di vino per un quarto d’ora sono lontani – dice una donna -. Adesso, per innaffiare, dobbiamo limitarci a 5, 10 minuti al massimo”.

A pagare un più caro prezzo sono invece già gli appassionati di golf: su alcuni percorsi è stata ridotta la superficie dei green e in certe zone il governatore Brown ha anche ordinato di sostituire l’erba con una vegetazione meno bisognosa d’acqua.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, un agente di polizia e un vicesceriffo muoiono in una sparatoria nello Stato di New York

New York, avvertito terremoto magnitudo 4,8 con epicentro in New Jersey, chiusi gli aeroporti

Usa, dimesso con successo il primo paziente a cui è stato trapiantato un rene di maiale