This content is not available in your region

Giordania: proteste contro forniture di gas da Israele

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Giordania: proteste contro forniture di gas da Israele

Centinaia di persone sono scese in strada ad Amman, in Giordania contro una fornitura di gas da Israele.
Non è l’unica collaborazione fra le due nazioni. Recentemente i due paesi hanno firmato un altro accordo bilaterale per lo scambio di acqua. L’intesa, del valore di circa 780 milioni di euro consentirà ad Amman e Tel Aviv di condividere acqua potabile prodotta in un futuro impianto di desalinizzazione ad Aqaba.

“Siamo contro al fatto che la Giordania acquisti gas da Israele”, dice una manifestante, “non è gas israeliano, è gas palestinese rubato da Israele. Ci sono palestinesi che muoiono ogni giorno e comprando questo gas noi finanziamo l’assassinio di questa gente”.

L’accordo è su 15 anni. La proprietà dei giacimenti è controversa. Per alcuni è al largo delle coste israeliane. Per altri è considerata al largo di quelle palestinesi e quindi non sarebbe proprietà dello stato ebraico.