Norwegian cruise line abbandona Venezia: dove si fermeranno le navi?

In questa foto di archivio, una nave da crociera passa davanti a Piazza San Marco piena di turisti, a Venezia, Italia
In questa foto di archivio, una nave da crociera passa davanti a Piazza San Marco piena di turisti, a Venezia, Italia Diritti d'autore Luca Bruno/The AP/File
Diritti d'autore Luca Bruno/The AP/File
Di Saskia O'Donoghue
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Un portavoce della compagnia: "Il funzionamento dei tender e l'esperienza complessiva che ne deriva per i nostri ospiti sono al di sotto degli standard che ci prefiggiamo di offrire". Ecco le città storiche in cui potrebbero ripiegare i turisti

PUBBLICITÀ

Una compagnia di crociere di primo piano ha eliminato Venezia dai suoi itinerari per il 2024 e il 2025, a causa della "stretta sui visitatori" disposta dalla città lagunare.

Norwegian Cruise Line ha annunciato la decisione dopo che Venezia ha dichiarato le sue vie d'acqua "monumento nazionale" vietando alle grandi navi da crociera di ancorare nel centro storico.

Insieme ad altre compagnie di crociere, Norwegian era solita trasportare i visitatori in centro con tender molto più piccoli: compromesso apparentemente non più praticabile.

Parlando con Euronews Travel, un portavoce ha spiegato la decisione: "Sebbene abbiamo fatto ogni sforzo possibile per mantenere questi scali a Venezia, il funzionamento dei tender e l'esperienza complessiva che ne deriva per i nostri ospiti sono al di sotto degli standard che ci prefiggiamo di offrire".

Venezia è stata costretta a vietare le crociere dal centro nel 2021, dopo che i danni alla laguna hanno portato l'Unesco a minacciare l'inserimento della città nella lista dei luoghi in pericolo se non avesse vietato le navi.

Secondo gli esperti, queste grandi imbarcazioni causano inquinamento ed erodono le fondamenta di Venezia, che già soffre di regolari inondazioni.

All'epoca del divieto, molte compagnie di crociera erano favorevoli alla decisione. La Cruise Lines International Association (Clia) ha dichiarato di aver "sostenuto un nuovo approccio per molti anni", definendolo un "importante passo avanti".

In questa foto di archivio, la nave da crociera Costa Deliziosa naviga davanti a Piazza San Marco, visibile sullo sfondo a destra, a Venezia
In questa foto di archivio, la nave da crociera Costa Deliziosa naviga davanti a Piazza San Marco, visibile sullo sfondo a destra, a VeneziaLuigi Costantini/The AP/File

Dove andranno i passeggeri della Norwegian invece di Venezia?

Alcune compagnie di crociera hanno trovato il modo di aggirare il divieto per portare i loro ospiti a Venezia, come MSC Crociere, che si ferma a Marghera, proprio di fronte. Altre si fermano a Trieste o a Ravenna, entrambe ad almeno due ore di distanza.

Le autorità veneziane, nel frattempo, stanno continuando i loro sforzi pluriennali per limitare l'eccesso di turismo.

Quest'anno Venezia applicherà una tassa di soggiorno per i visitatori giornalieri a partire dalla primavera e cercherà di limitare le dimensioni dei gruppi turistici in estate.

Dal 2025, Norwegian sostituirà le soste a Venezia con una giornata in mare o in un altro porto, ancora da decidere.

Quest'anno, tuttavia, i crocieristi vedranno la città sostituita nei loro itinerari con Ravenna in Italia, Fiume e Zara in Croazia o Capodistria in Slovenia.

Ecco cosa sapere su queste destinazioni.

Cosa si può fare a Ravenna, Italia?

A circa due ore e mezza a sud di Venezia, Ravenna ha una ricca storia.

Dall'inizio del V secolo è stata capitale per tre volte: negli ultimi tempi dell'Impero romano d'occidente, durante il regno dei Goti sotto Teodorico e poi di nuovo sotto il dominio bizantino.

La sua importanza storica sopravvive ancora oggi: la città vanta otto monumenti dichiarati patrimonio dell'Unesco. 

Ravenna è anche l'ultima dimora del "padre della lingua italiana" Dante Alighieri, che vi morì nel 1321.

Appena fuori città, il litorale è caratterizzato da nove città balneari, da canali - non dissimili da quelli di Venezia - e da pinete.

PUBBLICITÀ
Uno dei luoghi più belli da vedere a Ravenna
Uno dei luoghi più belli da vedere a RavennaAdrian Negura via UnSplash

Le crociere hanno un accesso privilegiato a Rijeka, Croazia

Lasciando l'Italia alle spalle, a tre ore di distanza si trova Rijeka, la terza città più grande della Croazia dopo Zagabria e Spalato. Anche se forse non è altrettanto conosciuta e c'è un motivo.

Rijeka è notoriamente difficile da raggiungere in aereo al di fuori della stagione turistica, con voli frequenti solo tra maggio e ottobre.

Ciò significa che i crocieristi avranno il privilegio di vedere una destinazione relativamente poco battuta.

Tuttavia, Fiume è stata la prima città croata a ricevere il prestigioso titolo di capitale europea della cultura 2020

Da allora, ha arricchito il suo patrimonio storico con una serie di programmi culturali, con l'obiettivo di attirare visitatori da tutta Europa.

PUBBLICITÀ
Un turista ammira le bellezze di Rijeka, Croazia
Un turista ammira le bellezze di Rijeka, CroaziaFilip Baotić via Unsplash

Rimanere al fresco a Zara, Croazia

Più a sud, in Croazia, si trova Zara, la più antica città dell'intero Paese abitata ininterrottamente. Situata sulle rive del Mare Adriatico, è spesso considerata una delle destinazioni più "cool" da visitare nella regione.

È una delle tappe più riconoscibili di un tour della Croazia e quindi, probabilmente, non beneficerà tanto quanto Rijeka del nuovo orario di Norwegian.

Tuttavia, la nazione balcanica è stata oggetto di critiche da quando, l'anno scorso, ha cambiato la valuta in euro, con alcuni turisti che hanno dichiarato di sentirsi esclusi da un Paese che in precedenza era conveniente, quindi la Croazia potrebbe essere grata per l'aumento dei visitatori portato dalla nave.

Capodistria in Slovenia

Appena oltre il confine con Trieste, Capodistria è la quinta città più grande della Slovenia e anche la più grande città costiera.

Essendo così vicina all'Italia, non sorprenderà sapere che Capodistria è ufficialmente bilingue, con lo sloveno e l'italiano come lingue ufficiali.

PUBBLICITÀ
Capodistria, Slovenia
Capodistria, SloveniaMalcolm Ketteridge via UnSplash

Anche se non è conosciuta come altre destinazioni in Slovenia, è stata a lungo tappa di numerose compagnie di crociera del Mediterraneo.

In effetti, dal punto di vista architettonico è piuttosto simile a Venezia, con un imperdibile Palazzo Pretorio del XV secolo e una Loggia in stile gotico veneziano, oltre alla chiesa del Carmine Rotunda del XII secolo e alla Cattedrale di San Nazario, che vanta una torre del XIV secolo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Verso il net zero: come l'industria crocieristica naviga verso un futuro più sostenibile

Viaggi economici: La Germania continua a offrire il Deutschlandticket per i trasporti pubblici a 49 euro nel 2024

Turismo: nel 2024 più viaggi in Europa meglio se sostenibili