Napoli entra nella top 10 delle migliori stazioni ferroviarie europee: ecco la classifica

Un treno in arrivo
Un treno in arrivo Diritti d'autore KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP or licensors
Di Greta Ruffino
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Se non stupisce Zurigo al primo posto, nota per la pulizia e la puntualità, la città campana scala le vette della classifica annuale e si rivela la grande sorpresa di questa nuova edizione lasciando indietro le altre stazioni italiane. Le ultime cinque posizioni sono tutte della Germania

PUBBLICITÀ

A gran sorpresa la stazione di Napoli centrale entra nella top ten delle migliori stazioni europee. Una classifica del Consumer Choice center (Ccc), un'associazione indipendente per la difesa dei consumatori, ha selezionato le 50 migliori stazioni ferroviarie tra le più grandi d' Europa nella nuova edizione dell'European Railway Station Index. 

Se non stupisce ritrovare in prima posizione con 110 punti Zurigo, rinomata per la pulizia e la puntualità dei treni, seguita sul podio da Vienna e Berlino centrale, non ci si aspettava che Napoli scalasse la classifica fino al settimo posto con 86 punti. 

L'hub ferroviario di Napoli si distacca di netto dal resto delle stazioni italiane in classifica, come Roma Termini, al sedicesimo posto con 78 punti, e Bologna centrale, al 26esimo posto con 71 punti. 

Il Ccc ha premiato anche Milano centrale, classificata 29esima con 68 punti, seguita subito dopo da Roma Tiburtina, al 31esimo posto con 66 punti. Anche se nella seconda metà entra in classifica anche Torino Porta Nuova, che si aggiudica il 35esimo posto con 31 punti. A chiudere la lista, tra le città italiane troviamo Firenze Santa Maria Novella con un modesto 40esimo posto e 58 punti.

L'esperienza migliore in Nord Europa: quali sono i criteri della classifica?

In generale, la migliore esperienza per i viaggiatori è offerta dalle stazioni del Nord e del Centro Europa, soprattutto per la quantità dei collegamenti, rispetto alla situazione della rete ferroviaria nel Centro-Sud. 

Tuttavia le ultime cinque posizioni se le aggiudica tutte la Germania. Le stazioni meno accoglienti sono quelle di Essen, Berlino Ostkreuz, Berlino Zoologischer Garten, Monaco-Pasing e Brema, punite per i ritardi frequenti dei treni e i lunghi tempi di attesa. 

I criteri dietro al quarto indice annuale delle stazioni ferroviarie europee spaziano dal numero di servizi offerti sul posto, all'accessibilità, ai collegamenti con il trasporto locale, alla connessione Wi-Fi gratuita e alla copertura ferroviaria. Anche il riscontro dei passeggeri è un fattore importante che ha inciso sulla classifica, insieme alla quantità di ritardi e ai tempi di attesa. 

Un ultimo, importante fattore per guadagnare punti è dato dagli orari di apertura e dal numero delle biglietterie presenti in stazione, oltre alle promozioni offerte a determinate categorie di persone come anziani e studenti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta

Treni a singhiozzo, circolazione ridotta in Germania fino a giovedì sera

European Sleeper, il treno notturno che collegherà Berlino ad Amsterdam e Bruxelles