EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Treni a singhiozzo, circolazione ridotta in Germania fino a giovedì sera

Personale della sicurezza cammina su una banchina della stazione di Essen, 16 novembre 2023
Personale della sicurezza cammina su una banchina della stazione di Essen, 16 novembre 2023 Diritti d'autore Martin Meissner/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Martin Meissner/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Gabriele Barbati
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il maggiore sindacato di categoria sta trattando con Deutsche Bahn aumenti salariali di oltre 500 euro mensili e una riduzione del lavoro a 35 ore a settimana

PUBBLICITÀ

La circolazione ferroviaria in Germania è stata fortemente ridotta nella giornata di giovedì a causa di uno sciopero di venti ore.

Lo sciopero da parte dei conducenti dei convogli e di altri lavoratori del comparto è stato indetto dalle dieci di sera del 15 novembre alle sei del pomeriggio del giorno successivo.

Diversi viaggiatori hanno segnalato disagi, tra cui l'incertezza sull'arrivo a destinazione e la necessità di cambiare più volte treno. Alcuni, pur comprendendo le ragioni dello sciopero, lamentano le difficoltà causate dai ferrovieri a tutti gli altri lavoratori pendolari. 

Il Gewerkschaft Deutscher LokomotivführerI (GDL), il sindacato di categoria, sta negoziando con Deutsche Bahn, l'operatore ferroviario pubblico, miglioramenti salariali e sull'orario di lavoro. 

IL SINDACATO CHIEDE PIÙ SOLDI E MENO ORE DI LAVORO

Le richieste sono di abbassare le ore lavorative dei ferrovieri a 35 a settimana, tre in meno delle attuali, di un aumento mensile di 555 euro in busta paga, oltre a un pagamento una tantum di tremila euro per compensare gli effetti dell'inflazione.

Deutsche Bahn, che ha offerto solo un incremento salariale dell'11 per cento, ha avvertito i viaggiatori dei possibili disguidi alla circolazione e previsto comunque che durante lo sciopero viaggerà circa il 20 per cento dei treni a lunga percorrenza. La circolazione regionale e locale potrebbe risultare meno compromessa, poiché il servizio ferroviario è parzialmente gestito da aziende private. 

In Germanianon è inusuale incrociare le braccia durante una contrattazione sindacale per incrementare il potere negoziale. La trattativa tra le parti si è aperta la settimana scorsa ma è stata sospesa a causa dello sciopero. 

Una contesa simile tra Deutsche Bahn e l'Eisenbahn und Verkehrsgewerkschaft (EVL), un altro sindacato di lavoratori ferroviari, è terminata in un accordo a luglio di quest'anno che include 410 euro di aumento al mese per circa due anni e un bonus anti-inflazione di 2850 euro.

Lo sciopero colpisce la Germania in un momento in cui la maggiore economia europea è in difficoltà di crescita e alle prese con il contenimento del tasso di inflazione, sceso di recente al 3,8% su base annua.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, secondo giorno su sei del maxi sciopero dei treni: disagi per i passeggeri

Napoli entra nella top 10 delle migliori stazioni ferroviarie europee: ecco la classifica

Germania, trasporti in tilt per lo sciopero nazionale