EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Racchette, sci di fondo, slittino e igloo: il boom delle attività alternative allo sci

Passeggiata di gruppo con racchette.
Passeggiata di gruppo con racchette. Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Julien Pavy - Redazione Euronews France - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Anche in Francia gli impianti sciistici di risalita sono ancora chiusi e cosi gli appassionati della montagna e della neve si stanno adattando piacevolmente ad altre attività. E le località più attrezzate sono letteralmente prese d'assalto dai turisti.

PUBBLICITÀ

Non si può sciare sulle piste?
Nessun problema, esiste l'uso...alternativo della neve.

La chiusura degli impianti di risalita in Francia non scoraggia affatto gli amanti della montagna e della neve, molti dei quali salgono in quota nel fine settimana per godersi l'aria fresca.

AFP
Fondisti non si nasce: si diventa!AFP

Cambio di sport

A causa delle restrizioni, molti di loro hanno dovuto, però, scambiare i loro sci da discesa con le racchette da neve o con lo sci di fondo.
Di conseguenza, le stazioni specializzate in neve "alternativa" sono state letteralmente prese d'assalto, in particolare sull'altopiano di Beille, nei Pirenei.

AFP
Un esempio di uso "alternativo" della neve.AFP

"Nuovi praticanti molto appassionati"

"George Vigneau è il Direttore delle stazioni di sci della Comunità di comuni dell'Haute-Ariège.

"Quello che è interessante notare è che abbiamo molti nuovi praticanti, persone che provengono dallo sci alpino, che vengono a passare un giorno o due con noi. Vengono per lo sci di fondo, per le racchette da neve, per scoprire o riscoprire attività che non erano abituati a fare.
Va segnalato che anche quando il tempo non è molto bello, il fondista tradizionale tende, comunque, ad esserci e questi nuovi praticanti non sembrano affatto disturbati dalle condinzioni meteo avverse, così ci troviamo con una frequentazione che è molto più alta del normale".

"Nello sci di fondo siamo tornati ai livelli di presenza di 20, 30 anni fa...".
George Vigneau
Direttore delle stazioni di sci della Comunità di comuni dell'Haute Ariège
Euronews
George Vigneau durante l'intervista.Euronews

Effetti collaterali positivi

Alcune località sciistiche hanno dovuto assumere personale per gestire i flussi alla biglietteria e ai negozi di noleggio attrezzature, dove l'uso di mascherine e il distanziamento sociale rimangono obbligatori.
Vincoli che scompaiono magicamente sulle piste.

AP Photo
Racchette ai piedi e....via!AP Photo

Persino gli igloo...

Anche altre attività stanno approfittando della chiusura (fino a quando?) degli impianti di risalita, tra cui i corsi di guida alpina, le gite in slitta trainata da cani, lo slittino e, addirittura, la costruzione di igloo....

AFP
Slittino, che passione!AFP
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nodo degli impianti sciistici chiusi in Europa. Ultima chiamata per riaprire

In Ungheria, Svizzera e Austria si scia

La Francia tiene ancora chiuse le piste da sci, causa covid