EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Una sonda cinese atterra sul lato nascosto della Luna, la nuova corsa globale allo spazio

Personale tecnico al lavoro presso il Beijing Aerospace Control Center (BACC) di Pechino domenica, mentre la navicella atterra sulla Luna
Personale tecnico al lavoro presso il Beijing Aerospace Control Center (BACC) di Pechino domenica, mentre la navicella atterra sulla Luna Diritti d'autore Jin Liwang/Xinhua via AP
Diritti d'autore Jin Liwang/Xinhua via AP
Di Saskia O'Donoghue Agenzie:  AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il velivolo cinese si trova ora nel bacino Polo Sud-Aitken e cercherà di raccogliere due chili di rocce e detriti lunari da riportare sulla Terra. Pechino punta a inviare un essere umano entro il 2030

PUBBLICITÀ

Una navicella spaziale cinese è atterrata sul lato nascosto della Luna, il più lontano. Torna a montare la rivalità con gli Stati Uniti - ancora potenza leader nell'esplorazione spaziale - e anche con altri paesi, tra cui il Giappone, l'India e l'Europa nel suo complesso.

La missione è la sesta del programma di esplorazione lunare Chang'e, che prende il nome da una dea lunare cinese. È la seconda progettata per riportare campioni, dopo la Chang'e 5, che lo ha fatto dal lato vicino nel 2020.

Quali sono gli obiettivi della Cina con la sua ultima visita sulla Luna?

La navicella cinese raccoglierà campioni di suolo e di roccia che potrebbero fornire indicazioni sulle differenze tra la regione meno esplorata e il più noto lato vicino della Luna.

Nella missione attuale, il lander utilizzerà un braccio meccanico e un trapano per raccogliere fino a due chilogrammi di materiale superficiale e sotterraneo in circa due giorni. Un ascensore in cima al lander porterà poi i campioni in un contenitore metallico sotto vuoto fino a un altro modulo in orbita intorno alla Luna. Il contenitore sarà trasferito in una capsula di rientro che dovrebbe tornare sulla Terra nei deserti della regione cinese della Mongolia interna intorno al 25 giugno.

Le missioni sul lato più lontano della Luna sono molto più difficili perché non è rivolto verso la Terra e richiede un satellite di collegamento per mantenere le comunicazioni. Il terreno è anche più accidentato, con meno aree pianeggianti dove atterrare.

Il velivolo cinese è atterrato nel Bacino Polo Sud-Aitken, un cratere da impatto creato più di quattro miliardi di anni fa, profondo 13 chilometri e con un diametro di 2.500 chilometri. È il più antico e il più grande tra i crateri lunari di questo tipo, quindi potrebbe fornire le prime informazioni su di essa, ha dichiarato l'agenzia di stampa cinese Xinhua, aggiungendo che l'enorme impatto dell'atterraggio potrebbe aver espulso materiali dalle profondità della superficie.

Corsa globale allo spazio

La Cina mira anche a portare una persona sulla Luna prima del 2030. In caso di successo, sarebbe la seconda nazione a riuscirci dopo lo storico atterraggio degli Stati Uniti nel 1969. Ora gli Stati Uniti stanno progettando di far atterrare nuovamente gli astronauti sulla Luna, anche se la Nasa ha posticipato la data prevista al 2026 all'inizio di quest'anno.

Sebbene l'utilità scientifica di portare persone sulla Luna sia limitata - i robot possono raccogliere campioni con la stessa facilità degli esseri umani - l'orgoglio nazionale è grande. Anche l'Europa sta aumentando la sua presenza nello spazio. All'inizio di questa settimana è stato mandato in orbita un satellite di ricerca sul clima lanciato da Europa e Giappone.

Progettato per studiare l'equilibrio della temperatura terrestre, il velivolo di SpaceX, noto come satellite EarthCARE, è decollato martedì dalla base spaziale costiera di Vandenberg, in California. Il nome EarthCARE è l'abbreviazione di Earth Cloud Aerosol and Radiation Explorer.

Il satellite è dotato di quattro strumenti per studiare il ruolo delle nuvole e degli aerosol - particelle sospese nell'atmosfera - nel riflettere la radiazione solare nello spazio e nell'intrappolare la radiazione infrarossa emessa dalla superficie terrestre.

La ricerca è un progetto di cooperazione tra l'Agenzia spaziale europea e la Japan Aerospace Exploration Agency. Dopo la separazione dello stadio, il booster riutilizzabile Falcon 9 è atterrato a Vandenberg, completando il suo settimo volo.

Per contro, gli sforzi degli Stati Uniti di utilizzare razzi privati per lanciare veicoli spaziali sono stati ripetutamente ritardati. Un problema informatico dell'ultimo minuto ha impedito il lancio del primo volo di astronauti della Boeing previsto per sabato.

Sabato scorso, un miliardario giapponese ha annullato il suo piano di entrare nell'orbita lunare a causa dell'incertezza sullo sviluppo di un mega razzo da parte di SpaceX. La Nasa sta progettando di utilizzare il razzo per inviare i suoi astronauti sulla Luna.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Con le aziende private si apre una nuova era dell'esplorazione spaziale

Vuoi andare sulla Luna, vai a Tolosa e prova LuneXplorer, simulazione di viaggio spaziale

Meteorite illumina i cieli di Spagna e Portogallo: cosa sappiamo