EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Digital Services Act

The Cube
The Cube Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Twitter si è ritirato dal codice di condotta dell’Ue per combattere la disinformazione e le fake news

PUBBLICITÀ

Da quando Elon Musk ha comprato Twitter, lo scorso anno, il miliardario ha ripetutamente promesso di trasformare la piattaforma in un sito di informazioni online tra i più affidabili.

Secondo il commissario europeo Thierry Breton, Twitter si è ritirato dal codice di condotta dell’Ue per combattere la disinformazione e le fake news.In un tweet Breton ha ricordato che “gli obblighi rimangono. Puoi scappare ma non puoi nasconderti.”

Decine di altri social e aziende tecnologiche come TikTok, Google e Microsoft si erano iscritte, alcuni anni fa, a questo codice non vincolante. Sebbene sia su base volontaria, la lotta alla disinformazione diventerà un obbligo legale nell'Ue a partire dal 25 agosto, quando le piattaforme di social media dovranno conformarsi al Digital Services Act o DSA.

Il DSA è un insieme di regole volte a proteggere gli utenti di Internet, che costringerà le grandi piattaforme a combattere la diffusione delle fake news e a prestare maggiore attenzione a come vengono moderati e pubblicati i contenuti.

Elon Musk ha licenziato molti dipendenti che si occupavano della moderazione dei contenuti su Twitter, il che secondo i critici ha consentito un aumento della diffusione della disinformazione sulla piattaforma.

Eliska Pirkova, Senior Europe Policy Analyst presso l’ONG Access Now: "Sappiamo che il team per i diritti umani di Twitter è stato smantellato. Sappiamo anche che i team “fiducia e sicurezza” sono stati notevolmente ridimensionati, così come i team di politica pubblica nell'Unione europea. Da questo punto di vista, penso che Twitter abbia attualmente difficoltà a rispettare tutte quelle richieste normative che provengono dall'Ue, incluso il codice di condotta su queste informazioni.”

Il ministro del digitale francese, Jean Noel Barrot, hpersino minacciato di vietare Twitter se la piattaforma si rifiuterà di rispettare queste nuove regole. Ma per Eliska Pirkova, Analista presso presso l'ONG Access Now, questo potrebbe costituire un pericoloso precedente in materia di censura.

“Vietare una piattaforma online così importante sarebbe preoccupante, soprattutto dal punto di vista della libertà di espressione e dell'accesso alle informazioni. Spero che ci siano altre normative che la commissione possa ancora mettere in atto prima di arrivare a una soluzione così estrema come vietare Twitter nell'Unione europea.”

Le aziende che non rispettano il Digital Services Act potrebbero essere multate fino al 6% del loro fatturato annuo globale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Amazon sotto indagine, la decisione della Commissione europea

La Nato investirà un miliardo di euro in intelligenza artificiale, robotica e tech

Esclusivo: l'Ue fornirà alle Big Tech linee guida sulla protezione dei minori