Alla scoperta dell'ecovillaggio Boekel, comunità sostenibile nei Paesi Bassi

In collaborazione con The European Commission
Alla scoperta dell'ecovillaggio Boekel, comunità sostenibile nei Paesi Bassi
Diritti d'autore euronews
Di Aurora Velez
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Con la sua "foresta alimentare" e un sistema di riscaldamento all'avanguardia, questo progetto europeo sta definendo lo standard per una vita verde

Vista dal cielo sembra una casa fatta di fiori. L'ecovillaggio Boekel è una comunità abitativa quasi autosufficiente, votata come l'organizzazione più sostenibile dei Paesi Bassi. In un mondo alle prese con crisi geopolitiche e climatiche, questo progetto europeo offre soluzioni concrete per un cambiamento sociale, economico e culturale.

"Le Nazioni Unite hanno dichiarato che nel 2030 la metà degli esseri umani avrà problemi con il cambiamento climatico - dice Ad Vlems, responsabile del progetto dell'ecovillaggio -. Stiamo cercando di essere autosufficienti per quanto riguarda il cibo, l'acqua e l'energia. L'ecovillaggio Boekel fa parte di un progetto mondiale di ecovillaggi che cercano di essere più resistenti ai cambiamenti climatici.

L'ecovillaggio Boekel si trova nel sud dei Paesi Bassi ed è composto da 36 appartamenti sostenibili all'avanguardia. I suoi edifici rotondi trattengono 800 tonnellate di CO2. Quarantotto adulti, ferventi sostenitori dell'economia circolare, sono coinvolti in questo progetto europeo in cui nulla viene sprecato, né una goccia d'acqua, né un kilowatt.

"La cosa divertente è che la maggior parte dei progetti ha molti problemi con le leggi e i regolamenti - dice Vlems -. È questo che li rende complicati. Ma i nostri ministeri erano così soddisfatti di noi che ci hanno concesso di far parte della legge e del Crisis and Recovery Act. E questa legge prevede che solo i progetti sostenibili e innovativi possano entrare a far parte del progetto. Se quello che fate funziona, allora le leggi vengono cambiate. Nei Paesi Bassi le leggi sono state aggiornate grazie alle esperienze dei progetti inclusi Crisis and Recovery Act".

Annemarie vive da un anno e mezzo in questa comunità, le cui case sono costruite con materiali bio-sostenibili come il legno e la canapa. È uno dei motivi per cui si è trasferita a Boekel.

Annemarie Wilhelmund Hendriksen, una residente dell'ecovillaggio
Annemarie Wilhelmund Hendriksen, una residente dell'ecovillaggioEuronews

"Usano la canapa per costruire. Si tratta di un materiale bellissimo, con cui si possono costruire case ben isolate e salubri - dice Annemarie -. Queste case assorbono più CO2 di quanta ne immettano nell'aria. E non solo: abbiamo un bellissimo giardino in cui cerchiamo di coltivare cibo per tutte le 50 persone che vivono qui".

I residenti del villaggio coltivano quella che chiamano una "foresta alimentare": hanno piantato frutta e verdura tra gli alberi e gli arbusti
I residenti del villaggio coltivano quella che chiamano una "foresta alimentare": hanno piantato frutta e verdura tra gli alberi e gli arbustiEuronews

I residenti coltivano una "foresta alimentare" in cui hanno piantato frutta e verdura tra alberi e arbusti. Questo rende l'orto più resistente alle piogge abbondanti, alla siccità e al caldo. Il budget del progetto è di 10 milioni di euro, di cui 2,5 milioni finanziati dalla provincia di Noord-Bravant sotto forma di prestiti e sovvenzioni, 1 milione dalla politica di coesione dell'Unione europea e mezzo milione dal ministero olandese dell'Energia e del Clima.

Boekel è un banco di prova per ogni tipo di innovazione: il sistema di riscaldamento Cesar immagazzina l'energia prodotta dai 600 pannelli solari dell'ecovillaggio. Nel sistema di accumulo dell'energia si raggiunge una temperatura di 450 gradi - dice Gonnie van der Vorst, responsabile delle pubbliche relazioni di Cesar -. In inverno il calore viene utilizzato per il riscaldamento a pavimento delle case. Il cerchio è completo. È un sistema privo di emissioni di CO2".

L'ecovillaggio Boekel ha vinto diversi premi per la sostenibilità dei suoi edifici e si considera un guardiano del futuro.

Condividi questo articolo