EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Picsa: il progetto europeo per edilizia e trasporti sostenibili in Andalusia

In collaborazione con The European Commission
Picsa: il progetto europeo per edilizia e trasporti sostenibili in Andalusia
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Aurora Velez
Pubblicato il
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La regione spagnola sta conducendo una crociata a favore del risparmio energetico e di edilizia e trasporti sostenibili. Un circolo virtuoso ispirato dal programma europeo Picsa, che ha permesso di isolare termicamente migliaia di edifici in tempi record

L'Andalusia sta conducendo una crociata a favore del risparmio energetico e di edilizia e trasporti sostenibili. Un circolo virtuoso ispirato dal programma europeo Picsa, che ha permesso di isolare termicamente migliaia di edifici in tempi record. Picsa ha vinto il premio Regiostars come miglior progetto europeo nel 2015 e nel 2022 si è classificato al terzo posto tra i 15 migliori progetti sostenuti dai fondi di coesione dell'Ue negli ultimi 15 anni.

"Grazie agli incentivi sono stati fatti 36mila interventi in meno di un anno, con un risparmio energetico di oltre 85.000 tonnellate di CO2 e 280 milioni di euro di risparmio per le famiglie che hanno beneficiato di questo programma", dice Joaquín Villar Rodríguez dell'Agenzia andalusa per l'energia.

In Andalusia più di 7.000 famiglie vulnerabili hanno beneficiato di questo progetto europeo di edilizia sostenibile. Nel quartiere La Plata, a Jerez, molti di loro sono pensionati. Picsa ha coperto fino al 70% del costo dei lavori di isolamento termico di facciate e tetti: le famiglie hanno pagato il restante 30%. L'impatto di questi lavori si è fatto subito sentire in bolletta.

"Abbiamo ottenuto un risparmio energetico di almeno il 60% - dice Antonio Ramos Fuentes, presidente dell'associazione di quartiere di La Plata -. In totale, cinque edifici e nove case basse sono stati completamente ristrutturati. Quando parliamo con le persone ci dicono che le loro case sono molto più confortevoli grazie alla ristrutturazione effettuata.

Il budget di Picsa è di 242 milioni di euro, coperto per il 54,2% dalla politica di coesione dell'Unione Europea. Secondo il governo regionale andaluso 8.300 aziende sono state coinvolte nel progetto, che ha portato alla creazione di 80.000 posti di lavoro.

Picsa è stato il seme di un nuovo programma di sviluppo energetico sostenibile in Andalusia. per cui è stato stanziato un budget di 270 milioni di euro, coperto per l'80% da fondi europei e per il restante 20% da fondi nazionali e regionali. Ne hanno beneficiato vari edifici, tra cui un ex convento a Palma del Río, convertito in centro culturale e museo: tinteggiature, led, doppi vetri testimoniano l'impegno per un'economia a basse emissioni di anidride carbonica.

"Il consumo energetico è stato ridotto del 50-60% - dice María Ángeles Zamora Cabrera, vicesindaco di Palma del Río -. Il fatto che esistano programmi europei che ci finanziano permette di realizzare progetti molto ambiziosi: un comune di 20.000 abitanti come Palma del Rio da solo non potrebbe realizzarli senza questo tipo di aiuti".

La transizione energetica non riguarda solo l'edilizia sostenibile, ma anche i trasporti. A Cordoba, una parte degli autobus della città è alimentata da gas naturale compresso (gnc). "Il principale vantaggio del gnc è che produce pochissime polveri sottili, uno dei principali inquinanti in città - Eugenio Romero Lara, responsabile della manutenzione di Aucorsa, l'azienda municipale dei traporti di Cordoba -. Entro la fine dell'anno avremo un totale di 121 autobus. Di questi, 55 funzioneranno con gas naturale".

Condividi questo articolo