EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Finlandia nella Nato, Stoltenberg: "Alleanza più forte e Helsinki più sicura"

Bandiera della Finlandia nell'HQ della Nato
Bandiera della Finlandia nell'HQ della Nato Diritti d'autore Antti H'm'l'inen/Lehtikuva
Diritti d'autore Antti H'm'l'inen/Lehtikuva
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Finlandia diventa il 31esimo paese membro della Nato. Il prossimo obiettivo dell'Alleanza Atlantica è l'adesione della Svezia

PUBBLICITÀ

Una giornata storica”. Con queste parole il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha ufficializzato l’ingresso della Finlandia nell’Alleanza Atlantica, diventando il 31esimo paese membro. 

La bandiera bianco-blu sventola nel quartier generale dell’Alleanza alla periferia nord di Bruxelles accanto a quella degli altri alleati dopo quasi 11 mesi di attesa. Un ingresso che per la Nato significa un rafforzamento della sua presenza militare nel Nord Europa vicino alla Russia. "La Finlandia sarà coperta dalle ferree garanzie di sicurezza della Nato. Il nostro articolo 5dice che un attacco a un paese alleato è considerato come un attacco a tutti. Uno per tutti, tutti per uno", ha dichiarato Stoltenberg.

I protocolli di adesione di Helsinki, così come la ratifica degli altri 30 alleati, sono stati consegnati agli Stati Uniti, depositari del Trattato di Washington per il tramite del dipartimento di Stato. Il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha consegnato al Segretario di stato Usa Blinken gli strumenti di accesso della Finlandia al trattato dell'Atlantico del Nord, ponendo così fine alla neutralità del Paese, che durava dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

L'apertura della Turchia

La Turchia è stato l'ultimo Paese membro della Nato a dare il via libera, la scorsa settimana, all'entrata della Finlandia nell'Alleanza atlantica mentre non ha ancora approvato invece l'adesione della Sveziae chiede a Stoccolma l'estradizione di militanti ritenuti terroristi per avviare il processo di ratifica. Anche il parlamento ungherese deve ratificare la richiesta di Stoccolma per le critiche rivolte a Budapest sullo stato di diritto.

Il presidente finlandese Sauli****Niinistösi è detto comunque ottimista su una possibile apertura e poi "Abbiamo lavorato insieme fino in fondo. Il nostro aiuto proseguirà.”

“La Finlandia sta entrando in una nuova era come membro della Nato. Sono orgogliosa della Finlandia e del popolo finlandese", ha scritto la premier finlandese uscente Sanna Marin su Twitter. "Come nazione, siamo stati uniti durante questo processo storico. Grazie ai nostri alleati per la fiducia. Insieme saremo ancora più forti", ha aggiunto.

Il presidente Niinistö, ha quindi spiegato che "Inizia una nuova era. Ogni paese massimizza la propria sicurezza. Anche la Finlandia. Allo stesso tempo, l'adesione alla Nato rafforza la nostra posizione internazionale e il nostro margine di manovra. In qualità di partner, abbiamo a lungo partecipato attivamente alle attività della Nato. In futuro, la Finlandia darà un contributo alla deterrenza e alla difesa collettiva della Nato",

Ora l'obiettivo della Nato è quello di riuscire ad avere anche la Svezia come paese membro in vista del vertice dell’Alleanza a Vilnius nel luglio 2023.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Finlandia, i conservatori verso una coalizione di governo con l'estrema destra

Finlandia, proseguono i lavori del muro al confine con la Russia

Macron in Germania: visita al memoriale per le vittime dell'Olocausto a Berlino e vola a Dresda