This content is not available in your region

Albania e Macedonia del Nord più vicine all'Ue: al via i negoziati di adesione

Access to the comments Commenti
Di Shona Murray
euronews_icons_loading
La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.
La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.   -   Diritti d'autore  Boris Grdanoski/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

L'allargamento dell'Unione europea prende vigore: la Macedonia del Nord e l'Albania hanno avviato i negoziati formali di adesione che hanno l'obiettivo di portare i Paesi ad entrare nell'UE.

Bruxelles ha parlato di momento storico e spera che, anche se il processo richiederà anni, l'avvio dei negoziati porti ulteriore stabilità nella Regione.

"Ci sarà una spinta agli investimenti. Ci sarà un miglioramento dei legami commerciali. Ci sarà una collaborazione più stretta in settori chiave come l'energia e i trasporti", ha detto in un punto stampa la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. "Si massimizzerà l'uso e l'impatto dei finanziamenti dell'UE e questo significa nuovi posti di lavoro, nuove opportunità commerciali. Questo è ciò che i vostri cittadini hanno atteso a lungo e per cui hanno lavorato duramente, ed è ciò che meritano", ha sottolineato von der Leyen. 

Molto tempo è passato da quando la Macedonia del Nord ha ottenuto lo status di candidato: era il 2005.

Ora deve cambiare la sua Costituzione per riconoscere l'influenza bulgara nel Paese. Sofia ha infatti contestato le affermazioni sulle origini della lingua macedone. Questo passo finale, però, richiede una maggioranza di due terzi in Parlamento e raggiungerla non è scontato. Per questo, il Primo Ministro, Dimitar Kovačevski, ha esortato i parlamentari del suo Paese a guardare al futuro e ha dichiarato che la lingua macedone del Nord sarà protetta. 

"Oggi, alla prima conferenza intergovernativa, tutti gli Stati membri hanno accolto il nostro primo passo verso l'adesione all'UE", ha detto Kovačevski in conferenza stampa. "È responsabilità di tutti i politici del Paese sostenere questo percorso. È l'unica strada per la Repubblica della Macedonia del Nord verso la costruzione di un futuro di successo, più democratico e più prospero", ha scandito il Primo Ministro. 

Per quanto riguarda l'Albania, il Paese è candidato dal 2014, ma il suo percorso è stato legato ai progressi della Macedonia del Nord.

In generale, non ci sono tempi specifici per l'adesione. Il successo dei negoziati dipende dalla rapidità con cui un Paese può garantire l'applicazione delle leggi e dei regolamenti dell'UE: in particolare lo stato di diritto e l'eliminazione della corruzione.