Londra diventa "CUTE": La mostra sulla tenerezza da non perdere

Perché una mostra tutta incentrata sulla carineria ci sta già entusiasmando
Perché una mostra tutta incentrata sulla carineria ci sta già entusiasmando Diritti d'autore Graphic Thought Facility (1990, UK). Playing Dress Up With AI, 2023 / Louis Wain – Bethlem Museum of the Mind
Di David Mouriquand
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Domani si inaugura a Londra una mostra storica che prende in esame giocattoli, emoji, videogiochi e altro ancora, per esplorare meglio il modo in cui la simpatia influenza la cultura e la società. E sì, i gatti sono uno dei temi principali.

PUBBLICITÀ

"Non sono carina, sono stupenda".

Un'idea della drag performer e coreografa americana Alyssa Edwards, che potrebbe non essere entusiasta come noi dell'imminente mostra londinese che si concentra meno sulla bellezza e più sulla carineria, la “cuteness”.

Infatti, se c'è un evento culturale che noi di Euronews Cultura abbiamo atteso fin da quando è stata annunciata alla fine dello scorso anno, è la nuova mostra alla Somerset House che esplora il modo in cui la carineria influenza la cultura e la società.

È intitolata semplicemente "CUTE" e apre domani (giovedì 25 gennaio).

Louis Wain
Louis WainBethlem Museum of the Mind
Ado Mizumori, I didnt do anything! (ca. 1965–75)
Ado Mizumori, I didnt do anything! (ca. 1965–75)Yayoi Museum

Curata da Claire Catterall, curatrice senior della Somerset House, la mostra prende in esame vari tipi di “cuteness”, dagli emoji ai meme di Internet, dai videogiochi ai peluche e al cibo, riunendo artisti contemporanei di diverse discipline per analizzare il nostro rapporto con l'estetica dell'adorabile.

CUTE vuole essere "una mostra di riferimento che esplora la forza irresistibile della carineria nella cultura contemporanea" e che "esaminerà l'abbraccio del mondo alla cultura della carineria e come questa sia diventata una misura così influente dei nostri tempi".

Tra gli artisti che hanno contribuito alla mostra figurano Mike Kelley, Yumeji Takehisa, Aya Takano, Ado Mizumori, Juliana Huxtable, Wong Ping, Rachel Maclean, Ram Ham e altri ancora.

Karen Kilimnik, The cat sitting in its favorite basket out in the blizzard, the Himalaya, (2020)
Karen Kilimnik, The cat sitting in its favorite basket out in the blizzard, the Himalaya, (2020)Karen Kilimnik
Setsuko Tamura, Fancy Note notebook (ca. 1960-70s)
Setsuko Tamura, Fancy Note notebook (ca. 1960-70s)Yayoi Museum

Siamo particolarmente entusiasti dell'installazione visiva e musicale immersiva dell'artista multidisciplinare Hannah Diamond.

Ispirata a un pigiama party tra ragazze, con una collezione curata di video di artisti del calibro di SOPHIE, Charli XCX, A.G. Cook, GFOTY, Kyary Pamyu Pamyu, Felicita e altri ancora, oltre che della stessa Diamond, l'artista presenta la sua visione affermativa di femminilità, ricca di toni rosa. per mostrare il meglio della musica dance elettronica.

Hannah Diamond, Affirmations.
Hannah Diamond, Affirmations.Courtesy of the artist
MSCHF Peeps of Willendorf, 2022 Glucose syrup, sugar, corn starch, dextrose, water, gelatin, citric acid, dl-malic acid, sodium citrate, food flavors, food colors
MSCHF Peeps of Willendorf, 2022 Glucose syrup, sugar, corn starch, dextrose, water, gelatin, citric acid, dl-malic acid, sodium citrate, food flavors, food colorsMSCHF
Cosima von Bonin, Killer Whale with Long Eyelashes I (Rhino Version) (2018)
Cosima von Bonin, Killer Whale with Long Eyelashes I (Rhino Version) (2018)The Artist and Petzel Gallery, New York.
Graphic Thought Facility (1990, UK). Playing Dress Up With AI, 2023
Graphic Thought Facility (1990, UK). Playing Dress Up With AI, 2023Graphic Thought Facility

Come si può intuire, i gatti avranno un ruolo importante in "CUTE" e Somerset, in collaborazione con Sanrio, celebrerà anche il 50° anniversario di Hello Kitty.

L'icona carina per eccellenza per alcuni; un'agente Kawaii con gli occhi freddi di un'assassina per altri.

C'è un'intera sezione dedicata a Hello Kitty, con un'esposizione di Kitty attraverso i secoli, uno spazio dedicato ai peluche e una discoteca. Sì, avete letto bene. Una discoteca. È un po' un passo falso, perché sappiamo tutti che i gatti preferiscono la solitudine, ma è un problema minore. Siamo comunque molto eccitati.

CUTE" sarà in mostra dal 25 gennaio al 14 aprile alla Somerset House.

(NB: Questo articolo è stato aggiornato e pubblicato originariamente il 18 dicembre 2023).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Londra l'annuale festival delle orchidee dei Kew gardens: cinquemila esemplari dal Madagascar

Arte, la Grecia ricorda in una mostra la pittrice Hero Kanakakis

Guerra in Ucraina: esposte a Berlino dodici opere d'arte salvate dal museo di Odessa