EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il museo Reina Sofia revoca il divieto di fotografare il dipinto Guernica di Picasso

Picasso dipinse la sua opera iconica nel 1937 per ricordare le persone morte nella città basca di Guernica, nel nord della Spagna, durante la guerra civile spagnola del 1936-1939\.
Picasso dipinse la sua opera iconica nel 1937 per ricordare le persone morte nella città basca di Guernica, nel nord della Spagna, durante la guerra civile spagnola del 1936-1939\. Diritti d'autore Francisco Seco/Copyright 2017 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Francisco Seco/Copyright 2017 The AP. All rights reserved.
Di Rebecca Ann Hughes
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il museo Reina Sofia ha deciso di revocare il divieto, in vigore da anni, che rendeva impossibile scattare foto all'opera Guernica di Picasso, anche senza flash

PUBBLICITÀ

Il Museo Reina Sofia di Madrid ha revocato il divieto di fotografare il celeberrimo dipinto Guernica di Picasso. L'opera fu trasferita dal Museo d'Arte Moderna di New York in Spagna nel 1981 e da allora ha attirato milioni di visitatori.

Per decenni, tuttavia, a questi ultimi è stato vietato di fotografare il capolavoro, anche senza flash. Ora però la galleria ha deciso di revocare il divieto, che in passato ha suscitato polemiche.

Perché era stato introdotto il divieto

Il divieto di scattare foto era in vigore da anni per proteggere la famosa opera di Picasso del 1937 dai flash delle macchine fotografiche, dai rischi posti dall'uso di treppiedi o bastoni da selfie, ma anche per migliorare l'esperienza dei visitatori, riducendo gli ingorghi.

Nel giugno 2022, un visitatore ha accidentalmente danneggiato un'opera di Alberto Sánchez dello steso Museo Reina Sofia scattando un selfie. Nello stesso mese, Mick Jagger ha visitato privatamente Guernica e ha suscitato polemiche dopo aver pubblicato una sua foto con il capolavoro. Sui social media si era scatenato un putiferio per questa apparente violazione delle regole, ma il museo si era rifiutato di commentare.

Ora è possibile fotografare il dipinto

Manuel Segade, il nuovo direttore del Museo Reina Sofia, ha deciso di rimuovere il divieto di fotografare Guernica di Picasso a partire dal 1 settembre di quest'anno. Il dirigente ha spiegato che il cambiamento di strategia mira a migliorare l'esperienza dei visitatori del museo e consentire di avere dei ricordi della visita: "Speravamo si potesse fare senza annunci alla stampa - ha confessato Segade -. Quando andiamo a un concerto o a un qualsiasi evento culturale, tutto è costantemente filmato. Crediamo che non abbia senso che Guernica non possa godere del carattere iconico che merita".

Il divieto di fotografare si applicava all'intera sala che ospitava il dipinto di Guernica. Sebbene sia stato revocato, alcune regole sono ancora in vigore: i visitatori non possono utilizzare dispositivi di stabilizzazione, bastoni per selfie, treppiedi o flash: "Vorrei che raggiungessimo il cento per cento di accessibilità fotografica, soprattutto a vantaggio di un pubblico giovane. Credo sia importante prestare attenzione anche al loro modo di approcciarsi alla realtà", ha concluso il direttore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, sostituiva dipinti di un museo con dei falsi: condannato

Artista danese Jens Haaning condannato a restituire 67.000 euro al museo

Dopo le critiche di Israele, Adidas costretta a rivedere la campagna di sneaker con Bella Hadid