EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Addio a Slava Zaitsev, il "Christian Dior russo" che vestiva le First Lady

Il sorriso dello "Zar della moda sovietica".
Il sorriso dello "Zar della moda sovietica". Diritti d'autore Ivan Sekretarev / AP
Diritti d'autore Ivan Sekretarev / AP
Di Cristiano TassinariEuronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Slava Zaitsev fu il primo stilista sovietico e russo a sfilare alla settimane dell'Alta Moda di Parigi. Conosciuto anche come "lo Zar della moda", in Russia aveva vestito tutte le First Lady, da Raissa Gorbaciova a Lyudmila Putina

PUBBLICITÀ

Se n'è andato lo "Zar della moda". 

Lo stilista di moda russo Vyacheslav Zaitsev, conosciuto da tutti come "Slava" Zaitsev, è morto all'età di 85 anni.

Era ricoverato nel reparto di terapia intensiva di un ospedale della regione di Mosca per problemi intestinali, causati da una lunga malattia.
Da sette anni era affetto dal morbo di Parkinson.

In Russia era famoso per aver vestito le First Lady e all'estero era definito il "Christian Dior sovietico" e lo "Zar della moda".

Tra le sue clienti, anche Raissa Gorbaciova, moglie di Mikhail Gorbaciov, e Lydumila Putina, ex moglie di Vladimir Putin, che indossò un suo abito in una visita ufficiale a Londra nel 2003.

Zaitsev è stato il primo stilista sovietico e poi russo a presentare i suoi modelli alle settimane dell'Alta Moda a Parigi

Creatore di oltre mille modelli durante la sua carriera, Zaitsev si era fatto conoscere per i suoi abiti utilizzando le fantasie sgargianti dei tradizionali scialli russi.

Pavel Golovkin/Copyright 2016 The AP. All rights reserved.
Zaitsev ad una sfilata a Mosca: la fotografia è del 26 ottobre 2013.Pavel Golovkin/Copyright 2016 The AP. All rights reserved.

Vyacheslav Zaitsev era nato il 2 marzo 1938 a Ivanovo, in piena era sovietica.

Nel 1962 si era laureato presso l'Istituto tessile di Mosca (ora Università statale russa A.N. Kosygin) e un anno dopo aveva presentato la sua prima collezione di tute per lavoratori rurali.

Nel 1965 iniziò a lavorare come direttore artistico del laboratorio sperimentale e tecnico della All-Union House of Fashion Models a Mosca, da dove in seguito creò un piccolo atelier, nel 1982 trasformato nel Moscow Fashion House (ora Slava Zaitsev Moscow Fashion House), e nel 1989 è stato il vincitore al "Top Five Fashion Designers of the World" a Tokyo.

"Posso vestire un'intera parata sulla Piazza Rossa con i miei vestiti..."
"Slava" Zaitsev
in un'intervista rilasciata nel 2017

"Sì, è morto", ha confermato la portavoce della sua casa di moda moscovita, Kira Bourenina, confermando le informazioni dei media russi.

All'inizio di marzo, quando "ha riunito i suoi amici per il suo compleanno, potevamo già vedere che era molto, molto debole", ha aggiunto Kira Bourenina.

Secondo i suoi colleghi dell'Accademia Russa di Belle Arti, di cui era membro, lo stilista è mancato dopo una lunga malattia.

"Lo stilista Viatcheslav Zaitsev è morto. Quest'anno ha festeggiato il suo 85° compleanno", ha commentato il canale pubblico russo Pervy Kanal, rendendo omaggio allo stilista "che ha dettato la moda sovietica e russa per decenni, un innovatore che non ha avuto paura di audaci esperimenti". .

"È una grande perdita per il mondo della moda", ha detto lo stilista russo Sergei Zverev.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Com'è cambiata l'industria della moda europea dopo la tragedia del Rana Plaza nel 2013?

La moda social dei capibara. I simpatici roditori hanno conquistato Tik Tok

Una sfilata di moda contro il lavoro forzato