Una sfilata di moda contro il lavoro forzato

Circa 27 milioni di persone nel mondo sono costrette a lavorare forzosamente
Circa 27 milioni di persone nel mondo sono costrette a lavorare forzosamente Diritti d'autore AP Photo/Mark Schiefelbein
Di Isabel Marques da Silva
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La performance della stilista e artista Louise Xin a Bruxelles punta a sensibilizzare su una pratioca che coinvolge 27 milioni di persone nel mondo, mentre l'Ue prepara una legge per arginare il fenomeno

PUBBLICITÀ

Quello del lavoro forzato è un problema molto serio nel mondo e coinvolge circa 27 milioni di persone, secondo le stime dell'Organizzazione internazionale del lavoto (Ilo). 

Uno dei casi più noti riguarda la minoranza musulmana degli Uiguri nella regione cinese dello Xinjiang, costretti dal governo di Pechino a partecipare a quelli che vengono chiamati "programmi di riduzione della povertà", in realtà veri e propri campi di lavoro forzato.

Questo video mostra la performance inscenata della stilista e artista Louise Xin al Parlamento europeo di Bruxelles per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema, mentre l'Ue prepara una legge per arginare il fenomeno, vietando la vendita nel mercato unico di prodotti realizzati tramite lavoro forzato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Pharrell Williams esordisce come direttore creativo per Louis Vuitton

Anno europeo delle competenze: il piano dell'Ue per superare la carenza di lavoratori qualificati

"Uiguri e lavori forzati: tutte bugie"