EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La voce di Enrico Caruso nel restauro del film "My Cousin"

"My Cousin", la pellicola con Enrico Caruso
"My Cousin", la pellicola con Enrico Caruso Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Frédéric PonsardDebora Gandini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Con il restauro di "My Cousin", la Cineteca di Bologna ha celebrato la grande voce del tenore Enrico Caruso

PUBBLICITÀ

A 100 anni dalla scomparsa, la Cineteca di Bologna ha voluto ricorda Enrico Caruso, con il restauro di "My Cousin" ( Mio cugino) l’unico film, un muto del 1918, interpretato dal grande tenore napoletano.  

Nella pellicola Enrico Caruso canta la famosissima aria Vesti la giubba (ovvero “Ridi, pagliaccio“), tratto dai Pagliacci di Ruggero Leoncavallo. “E’ stata una scoperta straordinaria questo film, ci ha raccontato la Professoressa Giuliana Muscio dell'Università di Padova. Molti studiosi e amanti del tenore finora non erano mai stati a conoscenza del fatto che fosse stato anche attore di questa pellicola “My cousin”.   

Grazie al lavoro di restauro e di sincronizzazione con la sua vera voce, al Festival del Cinema Ritrovato il pubblico ha potuto rivivere emozioni e momenti unici. Tutte le altre sequenze della pellicola sono state accompagnate dal vivo da tre musicisti, esperti nella realizzazione di musiche per il cinema muto, come Daniele Furlati, (pianoforte), François Laurent (mandolino) e Guido Sodo (voce e mandolino).

“È stato possibile eseguire questa sincronizzazione, un'esperienza meravigliosa, ha aggiunto la Professoressa Muscio, perché si può vedere Caruso eseguire la celebre aria che tutti conosciamo e che ha venduto 1 milione di copie in tutto il mondo. Caruso era molto famosa, è stato la prima star a finire sui giornali, sui rotocalchi. Ovunque.”

'My Cousin' fu accompagnato, all'epoca della sua uscita, da una imponente campagna di lancio: la prima, annunciata per il 20 ottobre 1918 a uscita fu rimandata di circa un mese a causa dell'epidemia di spagnola. Dalle informazioni che si hanno, sembra che Caruso non abbia partecipato al lancio pubblicitario del film che non ebbe il successo sperato. Il film circolò poco, sia negli Stati Uniti, sia all'estero. Destino che ebbe anche il secondo film girato dal tenore, The Splendid Romance, che ebbe pochissima circolazione e oggi è considerato perduto.

Nel film “My CousinCaruso interpreta un doppio ruolo, quello, naturalmente, di una star della lirica e quello di un cugino italiano emigrato in America. E proprio la sequenza in cui Caruso porta in scena “I pagliacci” alla Metropolitan Opera House di New York rappresenta tutta la sua vita, la sua carriera e la sua grande figura.

Risorse addizionali per questo articolo • ANSA

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

European Film Awards: dominio di "Anatomia di una caduta"

Wim Wenders premiato al Festival Lumière di Lione

L'attore Michael Gambon, Silente in Harry Potter, è morto