This content is not available in your region

JR, dalla banlieue parigina al conflitto israelo-palestinese, in mostra a Londra

euronews_icons_loading
JR, dalla banlieue parigina al conflitto israelo-palestinese, in mostra a Londra
Diritti d'autore  euronews
Di Damon Embling

L'artista francese che decostruisce la rappresentazione mediatica con le sue caricature fotografiche è in mostra in questi giorni alla Saatchi Gallery di Londra.

Contro la paura mediatizzata

Immigrazione, controllo delle armi, conflitto israelo-palestinese... L'artista francese JR non ha paura di affrontare le questioni sociali e politiche mondiali più scottanti. Il suo lavoro è in mostra in questi giorni alla Saatchi Gallery di Londra.

"Lo faccio più che altro per conoscere gente in luoghi diversi - spiega -. Ho iniziato il mio intero percorso cercando di capire dove mi sarei sentito dire: ci spiace, niente arte qui. Non l'ho ancora trovato. Forse la Corea del Nord. Lì non sono stati molto entusiasti..."

Decostruire la paura mediatizzata

Tutto inizia quando JR trova una macchina fotografica nella metropolitana di Parigi. All'epoca graffitaro, comincia a fotografare altri artisti e ad affiggere le foto in strada. Fa lo stesso con i giovani della banlieue di Parigi, nello stesso quartiere da dove un anno dopo sarebbero partite le rivolte che avrebbero scosso la Francia. L'obiettivo: decostruire la rappresentazione mediatica: "Ho fotografato i miei amici, ne ho fatto delle caricature e le ho incollate in giro per Parigi. Queste caricature, con nome, età e indirizzo, hanno davvero contribuito alla decostruzione. Si passa dal vedere qualcuno nei media che non si conosce e che fa paura a qualcuno che puoi andare a trovare a casa e bussare alla sua porta".

JR è stato anche in Medio Oriente, dove ha affisso lungo il muro di separazione coppie di ritratti di israeliani e palestinesi che fanno lo stesso lavoro. In quell'occasione, si è trovato di fronte allo stesso atteggiamento da parte di entrambe le parti, racconta: “Mi dicono: siamo aperti, puoi farlo, puoi anche incollare sul muro il nostro nemico e lasciarcelo. Ma dall'altra parte ci odiano, non te lo lasceranno mai fare. E quando vado dall'altra parte e comincio a incollare foto, mi dicono esattamente la stessa cosa... Ti rendi conto di come entrambi si percepiscono a vicenda attraverso i media, attraverso il contesto, e vedono solo il peggio dell'altro e dimenticano che c'è anche un tipo che è solo un tassista..."

JR spera di ispirare positività: "Cambiare la percezione di un luogo e della gente è un modo di cambiare il mondo. Penso che gli artisti dovrebbero essere gli ottimisti di questo mondo in cui ci sono già abbastanza pessimisti..."

JR: Chronicles arriva dagli Stati Uniti: è organizzata dal Brooklyn Museum, ma a Londra sono state aggiunte alcune opere recenti. La mostra è stata inaugurata alla Saatchi Gallery il 4 giugno 2021 e sarà accessibile fino all'inizio di ottobre. I biglietti sono in vendita sul sito della galleria. Importante il supporto fornito da Art Explora.