Swisscom acquista Vodafone Italia per 8 miliardi di euro: verso la fusione con Fastweb

Il logo del marchio Vodafone in uno dei suoi negozi al dettaglio a Berlino, in Germania. Martedì 1 febbraio 2022.
Il logo del marchio Vodafone in uno dei suoi negozi al dettaglio a Berlino, in Germania. Martedì 1 febbraio 2022. Diritti d'autore Michael Sohn/AP
Diritti d'autore Michael Sohn/AP
Di Eleanor Butler
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il gigante della telefonia mobile intende cedere Vodafone Italia nel tentativo di snellire le operazioni e affrontare il calo dei prezzi delle azioni. Si va verso la fusione con Fastweb

PUBBLICITÀ

Vodafone ha accettato di vendere le sue attività italiane all'azienda di telecomunicazioni bernese Swisscom per 8 miliardi di euro, secondo un comunicato diffuso venerdì.

Swisscom fonderà Vodafone Italia con la sua attività esistente Fastweb per creare il secondo operatore italiano di telefonia fissa a banda larga, dopo Tim.

Come parte dell'accordo, Vodafone ha dichiarato che restituirà quattro miliardi di euro agli azionisti tramite riacquisti di azioni e ridurrà il dividendo a 4,5 centesimi per azione a partire dal prossimo anno, da 9 centesimi nel 2024.

La chiusura dell'operazione è prevista per il primo trimestre del 2025.

Fusione tra Vodafone Italia e Fastweb

"Vodafone Italia e Fastweb metteranno insieme infrastrutture mobili e fisse di alta qualità, competenze e capacità complementari per creare uno sfidante convergente leader in un mercato con grandi opportunità di crescita", ha dichiarato Swisscom in un comunicato.

La vendita arriva dopo che Vodafone ha rifiutato numerose offerte da parte della società di telecomunicazioni francese Iliad a fine gennaio. Iliad aveva presentato un'offerta per la filiale italiana che avrebbe portato a Vodafone un ricavo in contanti di 6,6 miliardi di euro, e la filiale sarebbe stata divisa 50:50.

La cessione della filiale italiana rientra nella più ampia strategia di Vodafone di semplificare le operazioni e di eliminare le divisioni più piccole.

"In futuro, le nostre attività opereranno in mercati telco in crescita, dove deteniamo posizioni forti, consentendoci di ottenere una crescita prevedibile e più forte in Europa", ha dichiarato l'amministratore delegato Margherita Della Valle.

L'anno scorso, il gruppo di telecomunicazioni ha venduto la sua divisione spagnola a Zegona Communications in un'operazione del valore di oltre 5 miliardi di euro.

Vodafone sta anche cercando di fondere la sua filiale nazionale con la rete mobile britannica Three, anche se l'operazione è bloccata dalle autorità di regolamentazione della concorrenza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il dilemma della difesa europea: la difficoltà di soppesare costi e benefici

The Big Question: l'eccessivo uso di cloud può avere un impatto negativo sull'ambiente?

Qual è il miglior Paese in Europa per le donne che lavorano?