Ecco perchè i single sono più colpiti dall'inflazione

Una donna controlla i prezzi mentre fa la spesa in un negozio di alimentari a Wheeling, in Ill, venerdì 19 gennaio 2024.
Una donna controlla i prezzi mentre fa la spesa in un negozio di alimentari a Wheeling, in Ill, venerdì 19 gennaio 2024. Diritti d'autore Nam Y. Huh/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Nam Y. Huh/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Indrabati Lahiri
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Dalle spese per l'alloggio a quelle per i viaggi, le persone che vivono da sole devono sostenere costi più elevati rispetto alle coppie o alle famiglie.

PUBBLICITÀ

La crisi del costo della vita che sta colpendo l'Europa si fa sentire per tutti, ma i single sono più colpiti degli altri. Secondo la società finanziaria e assicurativa Ocean Finance, i single del Regno Unito pagano ogni anno circa 3.195,24 sterline (3.739,8 euro) per spese quali affitti, mutui, utenze e altro.

Negli ultimi anni, i single britannici ed europei sono stati colpiti da un aumento sproporzionato dei costi rispetto alle coppie o alle famiglie. Questo ha portato alla nascita di un termine apposito, la "Singles Tax", nota anche come "single penalty", che si riferisce a tutti i costi aggiuntivi che devono affrontare le persone non accoppiate.

La tassa sui single può avere conseguenze che vanno al di là delle questioni finanzarie, incidendo sulle relazioni e sul processo decisionale delle persone.
Sophie Cress
Terapeuta matrimoniale e familiare

Dei costi aggiuntivi che si riflettono su quasi tutto, dai mutui alle bollette, dai viaggi alle attività di svago, soprattutto per i single senza figli. Secondo Eurostat, i nuclei famigliari composti da un solo membro sono aumentati del 30,7% dal 2009 al 2022 nell'Ue. Le famiglie più piccole sono state rilevate in Lituania, Estonia, Danimarca e Finlandia, mentre quelle più numerose in Croazia, Slovacchia e Grecia.

Eurostat ha inoltre evidenziato che, nel 2022, il tipo di famiglia più comune nell'Ue sarà quella composta da un solo adulto, ovvero circa 71,9 milioni di persone.

Secondo la terapeuta matrimoniale e familiare Sophie Cress, l'impatto della tassa sui single potrebbe andare ben oltre lo stress finanziario. "La tassa sui single può avere conseguenze che vanno al di là delle questioni finanzarie, incidendo sulle relazioni e sul processo decisionale delle persone. **Sono molte le persone che rimangono in una relazione solo per motivi economici.**Molti si chiedono se possono permettersi di essere single, sia finanziariamente che emotivamente, in un mondo in cui il costo della vita da soli sembra esorbitante", spiega Sophie Cress.

La società tende a dare maggior valore alle unioni sentimentali e ai nuclei familiari, lasciando che i single si sentano emarginati.
Sophie Cress
Terapeuta sociale e matrimoniale

"La tassa sui single può farli sentire socialmente isolati e stigmatizzati. Questo perché la società tende a dare maggior valore alle unioni sentimentali e ai nuclei familiari, lasciando che i single si sentano emarginati", sottolinea la terapeuta. "Di conseguenza, i single possono provare sentimenti di inadeguatezza o indegnità, poiché la norma è che la felicità e l'appagamento si ottengono soprattutto attraverso le relazioni sentimentali", conclude Cress.

Quali sono le spese più colpite dalla tassa sui single?

In una situazione di crisi del costo della vita, i single potrebbero avere difficoltà a pagare affitti e mutui da soli, soprattutto in città molto costose come Londra. In molti casi, inoltre, le banche e le altre istituzioni finanziarie sono meno propense a concedere prestiti e mutui ai single, anche se hanno un lavoro stabile e ben retribuito e un discreto anticipo per il mutuo. Questo può rendere difficile l'acquisto di una casa da soli.

Anche la spesa può essere molto più alta, perché gli articoli sono confezionati in confezioni da due o quattro porzioni. Lo stesso vale quando si viaggia, per le promozioni su treni, aerei, ma anche per gli hotel e le altre attività.

Sono molte le spese per cui vale lo stesso ragionamento: le bollette dell'acqua e dell'energia, che possono essere a tariffa fissa e tengono conto principalmente dei nuclei familiari composti da due persone, ma anche le spese per il tempo libero, come il canone TV e i servizi di streaming come Netflix e Amazon Prime.

Ocean Finance stima che i single paghino circa 200 sterline in più al mese per le spese fisse rispetto a quanto farebbero se avessero un altro adulto con cui dividere i costi. Allo stesso modo, spendono circa 15 sterline in più per cibo e alcolici, 39,5 sterline in più per le vacanze e 26,4 sterline in più per gli abbonamenti.

I single spesso pagano tasse più alte delle coppie o delle famiglie

"Il costo della vita da soli si fa sentire. Per prima cosa, le tasse colpiscono i single più duramente delle coppie o delle famiglie. Vivendo da solo, tutto, dall'affitto ai generi alimentari all'assistenza sanitaria, era una mia responsabilità, senza nessuno con cui dividere i costi", spiega al Big Issue Finn Wheatley, analista del rischio per The Small Business Blog.

Certo, si può sempre trovare il modo per pagare meno l'affitto e per ridurre la spesa, l'aumento delle tasse per i single, invece, potrebbe essere inevitabile. Nel Regno Unito, ad esempio, la Marriage Allowance potrebbe ridurre il carico fiscale di una coppia di circa 1.000 sterline.

Secondo l'OCSE, nel 2022 in Belgio il cuneo fiscale per i lavoratori single senza figli era di circa il 53,0%, in Germania del 47,8% e in Austria del 46,8%. La Francia tassava i lavoratori single senza figli al 47,0%, mentre l'Italia imponeva un'imposta del 45,9%.

Al contrario, il cuneo fiscale belga per un lavoratore medio sposato con due figli era del 37,8% nel 2022, con la Germania che lo tassava al 32,9% e l'Austria al 30,2%. La Francia li tassa al 39,2% e l'Italia al 34,9%.

Il comune belga introduce riforme neutre per lo stile di vita

Secondo Stratbel, al 1° gennaio 2023 in Belgio ci saranno 1,8 milioni di famiglie unipersonali, che rappresenteranno oltre il 36% dei nuclei familiari. Durante la pandemia, queste famiglie sono aumentate di circa il 22%.

Tuttavia, il Belgio continua ad avere uno dei tassi di imposizione più alti per i single. Carla Dejonghe, una politica belga del partito Open Flemish, Liberals and Democrats (Open VLD) lotta contro la discriminazione sociale nei confronti dei single senza figli, soprattutto quando si tratta di tasse.

Lasciare la propria eredità a qualcuno al di fuori della cerchia familiare, anche a un fratello, è un buon investimento soprattutto per lo Stato.
Carla Dejonghe
Politica belga

Invitando ad adottare politiche fiscali più neutrali rispetto allo stile di vita, come riportato da Brussels Times, Dejonghe ha dichiarato: "Molte persone si ritrovano sole a causa dei cambiamenti della vita. Non c'è un limite di età per vivere da soli. Tra le persone sole ci sono single, divorziati, vedovi e vedove, famiglie monoparentali, ecc. La famiglia classica con due genitori e due figli è ancora la norma agli occhi dei politici", ha sottolineato Carla Dejonghe.

"Lasciare l'eredità ai figli o al partner offre una tassa di successione più vantaggiosa, ma i single senza figli semplicemente non hanno questa possibilità. Lasciare la propria eredità a qualcuno al di fuori della cerchia familiare, anche a un fratello, è un buon investimento soprattutto per lo Stato", ha spiegato Carla Dejonghe.

PUBBLICITÀ

Tuttavia, Dejonghe ha introdotto alcuni cambiamenti in tal senso nel suo comune, Woluwe-Saint-Pierre, **il cui consiglio ha recentemente votato all'unanimità una dichiarazione che mira a introdurre cambiamenti sociali, abitativi e comunali più inclusivi.**Si tratta ad esempio di nuove abitazioni con più spazi comuni per i single per interagire socialmente, di ristoranti con tavoli comuni e di inviti ad eventi con la possibilità di partecipare con un'altra persona che non sia un partner.

"Tutti possono fare la loro parte, non solo i politici. I ristoranti locali possono sviluppare politiche favorevoli ai single. E anche sul posto di lavoro si può garantire il rispetto dei desideri di tutti", ha concluso Carla Dejonghe.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ecco perché l'economia tedesca ha più difficoltà delle altre in Europa

L'impatto degli attacchi ucraini sulle raffinerie di petrolio della Russia

Dove in Europa la ricchezza è distribuita in modo più iniquo?