Lingotto da record: non si ferma la corsa dell'oro

Lingotto da record: non si ferma la corsa dell'oro
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il deprezzamento del dollaro, dovuto alle attese di un taglio dei tassi da parte della fed, ma anche le tensioni internazionali e le difficoltà dei mercati azionari. Le cause della corsa del prezzo del bene rifugio per eccellenza,

PUBBLICITÀ

Lingotto da record. La corsa del prezzo dell'oro non si ferma e segna il nuovo livello massimo da sei anni a questa parte con valori di 1 dollaro e 443 centesimi l'oncia. Complice il deprezzamento del dollaro, innescato dalle attese di un futuro taglio dei tassi da parte della Fed, ma anche il contesto geopolitico, nelle ultime settimane la corsa si è fatta ancora piu' sostenuta.

Naturale che, come per ogni materia prima che si scambia in dollari, le fluttuazioni della valuta si facciano sentire anche sull'oro, ma le spinte in su del metallo dipendno anche da altri fattori: in particoalre la crisi dei mercati azionari (da sempre è il bene rifugio per eccellenza), ma anche i grossi acquisti fatti di recenti da grandi banche centrali. Anche le tensioni tra Usa e Iran fanno la loro parte.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'aspetto fisico dei vostri genitori può avere conseguenze sul vostro portafoglio. Ecco come

Ecco chi è l'uomo più ricco del mondo. Ha superato Elon Musk

Caso Rummo - Salvini: quanto funzionano i boicottaggi contro le aziende