EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Mosca minaccia Twitter: i dati dei nostri utenti devono restare in Russia

Mosca minaccia Twitter: i dati dei nostri utenti devono restare in Russia
Diritti d'autore 
Di Giacomo Segantini Agenzie:  BBC
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Tempi duri per Twitter in Russia. Il social network statunitense potrebbe incorrere in multe e persino essere bloccato se non comincerà a

PUBBLICITÀ

Tempi duri per Twitter in Russia. Il social network statunitense potrebbe incorrere in multe e persino essere bloccato se non comincerà a immagazzinare i dati degli utenti russi nel Paese.

Una legge proprio in tal senso era stata approvata l’anno scorso. Ma, a luglio, l’autorità di Mosca preposta (la Roskomnadzor) aveva detto che sito Usa non sarebbe stato toccato.

Adesso è arrivata la marcia indietro: Twitter da un po’ di mesi raccoglie metadati (lo proverebbe la modifica di termini e condizioni per gli utenti) e questi ultimi devono quindi restare stoccati all’interno di server russi.

Interessati dal dibattito, che vede opposti i sostenitori della difesa della privacy e della cyber-sicurezza a chi invece accusa Mosca di voler controllare il Web, sono anche i rivali di Facebook.

Gli internauti russi, ad ogni modo, potrebbero trovare un alleato nel premier Dmitry Medvedev, il quale mesi fa, davanti alla minaccia di un blocco di Twitter, aveva suggerito ai regolatori di “accendere il cervello”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Auto elettriche, litio inquinante e costoso: dal manganese allo zinco, ecco le alternative

Elezioni europee: le sfide per le banche europee

La Bce taglia i tassi di interesse di 25 punti base