Stati Uniti: Trump vince le primarie dei repubblicani in tre Stati in un solo giorno

Donald Trump
Donald Trump Diritti d'autore AP Photo / Chris Carlson
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il tycoon vince ancora le primarie repubblicane battendo Niki Halley. In vista del Super Tuesday il faccia a faccia tra Biden e Trump si fa sempre più probabile

PUBBLICITÀ

Nuovo grande successo per Donald Trump nella corsa alle presidenziali del prossimo novembre. Il tycoon ha vinto la convention in Michigan, portando a casa 39 candidati, e i caucus in Missouri e Idaho, rispettivamente 32 e 51 candidati. Resta grande l'attesa per il Super Tuesday del prossimo 5 marzo, ma per l'avversaria Niki Halley ci sono sempre meno possibilità di vincere.

La stracciante vittoria in Michigan

I repubblicani del Michigan hanno assegnato a Trump i restanti 39 delegati presidenziali dello Stato durante la convention di sabato. Il Partito Repubblicano del Michigan rimane impantanato nella divisione, nel caos e nelle controversie legali, ma la convention di sabato ha dimostrato che Trump rimane la forza unificante tra le fazioni in guerra del partito. Trump ha ricevuto 1.575 voti dai delegati dei distretti, contro i 36 di Nikki Haley.

"È chiaro che il Michigan è lo Stato di Trump", ha dichiarato il presidente del Partito Repubblicano del Michigan, Pete Hoekstra, che ha recentemente assunto la guida del partito dopo che l'ex presidente Kristina Karamo è stata estromessa. Trump ha vinto le primarie repubblicane del 27 febbraio in Michigan con una vittoria schiacciante, ottenendo il 68% dei voti contro il 27% della rivale Nikki Haley.

La vittoria è stata una chiara indicazione della posizione di Trump in Michigan in vista di novembre, ma la maggior parte dei delegati del Partito Repubblicano del Michigan sono stati assegnati sabato. Trump ha vinto facilmente tutti i 39 delegati presidenziali in palio, ricevendo quasi il 90 per cento dei voti nei 13 distretti congressuali.

Trump, che ha vinto tutte le competizioni presidenziali in cui è apparso sulla scheda elettorale sabato e ha conquistato 122 delegati, dovrebbe ottenere la nomination del partito subito dopo il Super Tuesday.

Trump verso la Casa Bianca, faccia a faccia con Biden?

Tutto sembra indicare che Trump sarà il candidato repubblicano con una crescente superiorità rispetto a Nikki Haley. Nei caucus del Missouri, a sole due ore dal voto, era già stato nominato vincitore. Se Trump non verrà eliminato elettoralmente dall'assalto al Campidoglio, il suo destino sembra chiaro.

Dal canto suo, Joe Biden, attuale presidente del governo statunitense, è ancora in ballo all'interno del partito democratico. Secondo i sondaggi**, Biden sarebbe rieletto come candidato e questo è ciò che indicano i risultati delle votazioni nei diversi Stati.**

Tutto sembra indicare che dopo il Super Tuesday assisteremo nuovamente a un faccia a faccia tra Biden e Trump nella lotta, ancora una volta, per raggiungere la Casa Bianca.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, Donald Trump dichiarato ineleggibile anche in Illinois: annuncia ricorso

Primarie Michigan: Trump batte Haley, Biden vince ma è bocciato dagli arabi-americani pro Palestina

Stati Uniti, Donald Trump vince le primarie in South Carolina: Haley battuta in casa