EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Proteste degli agricoltori: blocchi in Polonia e Ungheria contro i prodotti ucraini

Gli agricoltori polacchi e ungheresi protestano contro la proroga Ue delle agevolazioni sull'import da Kiev
Gli agricoltori polacchi e ungheresi protestano contro la proroga Ue delle agevolazioni sull'import da Kiev Diritti d'autore Tamas Kovacs/AP
Diritti d'autore Tamas Kovacs/AP
Di Maria Michela D'Alessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli agricoltori polacchi e ungheresi protestano contro la proroga Ue delle agevolazioni sull'import da Kiev. I trattori ungheresi si sono allineati lungo la strada che porta al confine con l'Ucraina, in Polonia hanno bloccato il traffico nei pressi di tre valichi di frontiera

PUBBLICITÀ

Non si fermano le proteste degli agricoltori in tutta Europa: venerdì 9 febbraio sono tornati a scendere in piazza i trattori polacchi e ungheresi contro la decisione dell'Europa di prorogare fino al 2025 le agevolazioni per l'importazione dei prodotti ucraini

Gli agricoltori protestano anche contro il Green Deal europeo: la misura è ritenuta contro gli interessi dei coltivatori locali. 

La protesta in Polonia

In Polonia bloccate strade e autostrade del Paese e nei passaggi di frontiera con l'Ucraina. 

La protesta degli agricoltori in Polonia non è contro il governo ma contro un'errata politica europea
Adam Nowak
Viceministro dell'Agricoltura polacco

I blocchi hanno interessato il valico di Medyka-Shehyni dove i manifestanti polacchi lasciano passare un camion, un autobus e un'autovettura all'ora. 

Per quanto riguarda il valico di frontiera di Rava-Ruska-Hrebenne, il passaggio è consentito a due camion all'ora in entrambe le direzioni. Situazione simile anche al valico di Yahidne-Dorohusk: il Servizio doganale ucraino ha riferito che gli agricoltori polacchi intendono bloccare il trasferimento di prodotti agricoli ucraini trasportati via treno al valico di frontiera di Hrubieszow-Volodymyr-Volynsky. 

Le proteste dureranno fino al 10 marzo prossimo.

Le proteste in Ungheria

Non ci stanno neanche gli agricoltori ungheresi che venerdì hanno protestato vicino al confine ucraino contro la sospensione dei dazi per i prodotti ucraini. I trattori si sono allineati in una lunga coda sulla strada che porta al valico di frontiera nel nord-est del Paese. 

La manifestazione è stata indetta dal più grande sindacato degli agricoltori ungheresi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Protesta agricoltori: trattori al Colosseo e delegazione da Meloni in attesa di Sanremo

Elezioni europee: Tusk invita i polacchi a votare, "Ue unico modo per evitare la guerra"

Polonia: il progetto di coalizione conservatrice Ppe-Ecr sulla strada del fallimento