EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

È morto Bruno Segre, conosciuto come il partigiano Elio

Bruno Segre
Bruno Segre Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Si è spento a 105 anni a Torino Bruno Segre. Partigiano, conosciuto con il nome Elio, partecipò alla liberazione di Caraglio e Cuneo.

PUBBLICITÀ

Bruno Segre, avvocato, giornalista, partigiano con il nome di 'Elio' nelle formazioni che parteciparono alla liberazione di Caraglio e Cuneo, è morto a Torino all'età di 105 anni. Proprio nel Giorno della Memoria, istituito per ricordare le vittime dell'Olocausto.

Segre si era laureato in legge nel 1940, ma, a causa delle leggi razziali, non aveva potuto esercitare la professione di avvocato perché figlio di un genitore ebreo. Si guadagna da vivere dando lezioni private e collaborando, con lo pseudonimo Sicor a settimanali di novelle, alla rivista L'Idea Naturista e a L'Igiene e anche con la Vita, soppressa proprio in seguito a un suo articolo antirazzista.

Nel 1942, fu detenuto per disfattismo politico per alcuni mesi nel carcere torinese delle Nuove e nel 1944 fu nuovamente imprigionato nella caserma di via Asti, a Torino, sede dell'ufficio politico investigativo della Guardia nazionale repubblicana. In questo periodo entrò nella Resistenza armata arruolandosi nella prima divisione alpina "Giustizia e Libertà" a Pradleves (Val Grana) e prese parte alla liberazione di Caraglio.

Consigliere comunale di Torino, Segre è stato capogruppo del Partito socialista, dal 1975 al 1980. Noleggiò inoltre un aereo per lanciare migliaia di manifesti di propaganda sulla città a favore della legge sul divorzio.

"Proprio nel Giorno della Memoria ci lascia Bruno Segre, un torinese che ha dedicato la propria vita all'antifascismo, prima nella Resistenza poi nell'instancabile racconto ai più giovani. Perdiamo un riferimento e una fonte di ispirazione per la nostra comunità". Lo ha scritto la deputata M5s ed ex sindaca di Torino Chiara Appendino.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Etna torna a eruttare: allerta arancione, problemi ai voli a causa della cenere

Stromboli, lava e nubi di cenere del vulcano sul mare. Vulcanologo Ingv "fuori dall'ordinario"

Lo spettacolo dell'eruzione dell'Etna