EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucraina: bombe su un mercato provocano almeno 27 morti in Donetsk, in fiamme il porto di Ust-Luga

combattimenti Ucraina Russia
combattimenti Ucraina Russia Diritti d'autore Evgeniy Maloletka/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Evgeniy Maloletka/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un bombardamento su un mercato in Donestk ha provocato la morte di almeno 27 persone. Droni hanno attaccato il porto di Ust-Luga, non lontano da San Pietroburgo

PUBBLICITÀ

Nuovi scontri tra le forze russe e ucraine tra la notte di sabato e la mattina di domenica. Un presunto attacco ucraino contro un mercato nella periferia della città di Donetsk, controllata dalle forze russe, avrebbe provocato la morte di almeno 27 persone, venti i feriti. Un attacco con droni avrebbe poi generato un incendio in un porto non lontano da San Pietroburgo. Non ci sarebbero feriti. Secondo i media ucraina, le forze di Kiev avrebbero attaccato diverse basi militari russe a Smolensk, Orel e Tula, in quest'ultima gli ucraini avrebbero colpito l'azienda produttrice di sistemi lanciamissili Pantsir-S SAMs. Dagli Stati Uniti arrivano preoccupazioni per il blocco ai finanziamenti per Kiev e una possibile rielezione di Donald Trump alla Casa Bianca.

Morti e feriti dopo un bombardamento sul mercato di Tekstilshchink

Almeno 25 persone sono state uccise a seguito di un bombardamento su un mercato nel sobborgo di Tekstilshchik, alla periferia della città di Donetsk, nell'Ucraina occupata dai russi, lo ha fatto sapere Alexei Kulemzin, sindaco della città insediato in Russia. Altre venti persone sono rimaste ferite nel bombardamento, ha aggiunto Kulemzin accusando l'esercito ucraino dell'attacco. Kiev non ha al momento rivendicato l'azione. I servizi di emergenza continuano a lavorare in cerca di eventuali superstiti, ha detto Denis Pushilin, capo delle autorità russe installate a Donetsk.

Attacco al porto di Ust-Luga

Sempre domenica, un incendio è scoppiato in un terminal per il trasporto di prodotti chimici nel porto russo di Ust-Luga, a seguito di due esplosioni, lo hanno dichiarato funzionari regionali. I media locali hanno riferito che il porto è stato attaccato da droni ucraini, causando l'esplosione di un serbatoio di gas. L'incendio è avvenuto in un sito gestito dal secondo produttore russo di gas naturale, Novatek, a 165 chilometri a sud-ovest di San Pietroburgo. Il capo del porto della regione russa di Kingisepp, Yuriy Zapalatskiy, ha dichiarato che non ci sono state vittime, ma che il distretto è stato messo in stato di massima allerta. Sempre domenica mattina, due droni sarebbero stati individuati in volo verso San Pietroburgo, ma sarebbero poi stati reindirizzati verso la regione di Kingisepp. 

Bombardamenti su territori russi nella notte

Nella notte tra sabato e domenica sono state segnalate diverse esplosioni nelle regioni della Russia sud-occidentale. Nella regione di Kursk, le autorità locali hanno dichiarato che un edificio scolastico è stato danneggiato "dopo un bombardamento da parte ucraina" nella tarda serata di sabato. Successivamente, il governatore della regione ha riferito che una sottostazione elettrica è stata danneggiata a seguito di un altro attacco ucraino, che ha lasciato diversi villaggi senza elettricità e ha causato una scossa idraulica nelle linee di acqua calda alimentate dalla sottostazione, che ha lasciato senza riscaldamento 17 edifici nella città di Zheleznogorsk. Esplosioni sono state udite e viste nella città industriale di Tula, a circa 180 chilometri a sud di Mosca. I media russi hanno riferito che diversi droni ucraini sono stati abbattuti sopra le regioni di Kursk e Smolensk.

Un ferito a Zaporizhzhia

I media ucraini hanno parlato a loro volta di una serie di bombardamenti russi in varie regioni. In particolare, una persona è rimasta ferita dopo il massiccio bombardamento di Hulyaipole nella regione di Zaporizhzhia, dove sono stati danneggiati diversi edifici. Nella sola regione di Sumy, sabato sono stati segnalati 37 bombardamenti. Gli attacchi russi contro le infrastrutture quest'inverno non sono stati però dannosi come un anno fa: il ministro ucraino dell'Energia Herman Haluschenko ha riferito sabato che la rete elettrica del Paese ha "mantenuto la sua integrità" e dispone di tutte le risorse necessarie per vivere fino alla fine del periodo freddo senza blackout.

Zelensky a Trump: "Se si ritiene capace, venga a fermare la guerra in Ucraina"

L'Ucraina ha ancora bisogno di aiuti stranieri: esperti della Casa Bianca sostengono che l'Ucraina potrebbe perdere la guerra entro pochi mesi, se non settimane, se gli Stati Uniti non troveranno il modo di riprendere i finanziamenti. Secondo i media statunitensi, fonti non citate affermano che gli assistenti di Biden hanno "sbadatamente" detto questo ai legislatori durante un incontro a porte chiuse che ha avuto luogo lo scorso mercoledì.

Le preoccupazioni sono legate a un possibile ritorno di Donald Trump, che ha confermato le sue possibilità dopo aver vinto i cactus in Iowa. Trump ha dichiarato di essere in grado di fermare la guerra. In precedenza, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato l'uomo d'affari e politico statunitense a Kiev per ascoltare il suo piano. "Se lei è in grado di fermare la guerra durante 24 ore, penso che sarà sufficiente che venga", ha suggerito Zelensky. Il leader ucraino ha tuttavia sottolineato che considera il presunto piano di Trump pericoloso, perché "prenderà le decisioni da solo, senza di noi".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, Vladimir Putin ha minacciato di inviare al fronte gli immigrati irregolari?

Nato: per Stoltenberg l'Occidente deve ridurre le restrizioni sulle armi all'Ucraina

Ucraina: a Kharkiv morti e feriti, centrale nucleare di Zaporizhzhia rimasta con una linea elettrica