Maltempo: freddo polare nel Nord Italia, pioggia e neve bloccano Francia e Spagna

Tempesta di neve in Spagna
Tempesta di neve in Spagna Diritti d'autore Alvaro Barrientos/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La tempesta Juan raggiunge la Spagna e provoca ingenti disagi. In Italia, previsto vento forte al Sud e temperature polari in Alto Adige. Ancora problemi in Francia, Austria e nei Paesi baltici

PUBBLICITÀ

L'ondata di freddo e neve, che da settimane ha colpito il nord dell'Europa, si è ora spostata nell'Europa meridionale. La tempesta Juan ha congelato i Paesi meridionali del Vecchio Continente, causando chiusure di strade, incidenti e costringendo i servizi di emergenza a effettuare soccorsi. La tempesta porta piogge intense, nevicate a bassa quota e un calo estremo delle temperature, prima di lasciare il posto a un potente anticiclone che prenderà piede la prossima settimana.

Temperature sotto i 20 gradi in Alto Adige, venti di burrasca al Sud

In Italia, il Dipartimento della protezione civile ha emesso un'allerta gialla per forte vento e mareggiate in quattro Regioni del Sud. In Alto Adige registrate sabato mattina temperature ben oltre sotto lo zero. Freddo polare a Sesto Pusteria e Monguelfo dove la colonnina di mercurio ha fatto segnare -21 gradi. A Brunico -18 gradi e a San Giacomo di Vizze con -20. Merano la più 'calda' con -0.6, Bolzano -3 gradi.

In Spagna allerta rossa per neve, automobilisti bloccati nel traffico

In Spagna, diverse autostrade nazionali molto trafficate sono state chiuse totalmente o parzialmente venerdì (solo per camion e autoarticolati) a causa dei centimetri di neve accumulati per evitare incidenti e ingorghi. Estremadura, Guadalajara, Segovia, Soria e Saragozza sono state colpite dal passaggio della tempesta Juan, che ha lasciato gran parte del Paese in allerta gialla, arancione e rossa per pioggia, basse temperature e tempeste di neve.

L'Unità di Emergenza Militare (UME) ha salvato circa seicento persone rimaste intrappolate nei loro veicoli a Soria. Secondo i dati della Direzione generale del traffico (DGT), sei strade della rete principale e 57 della rete secondaria sono state colpite dalla tempesta.

Treno tra Parigi e Clermont con 10 ore di ritardo

Un treno che trasportava circa settecento passeggeri tra Parigi e Clermont ha sofferto un ritardo di 10 ore. Il freddo che sferza la Francia ha mandato in panne il locomotore. Il macchinista ha provato a riparare il guasto, ma è stato necessario l'invio di un locomotore di soccorso da Parigi per trainare convoglio fino alla stazione di Montargis. La Croce Rossa è intervenuta per aiutare i passeggeri rimasti senza riscaldamento.

Traffico in tilt in Austria

Nella regione della Carinzia, nel sud dell'Austria, le tempeste di neve di venerdì sono state precedute dalla pioggia: ciò ha reso le strade molto scivolose e ha causato il caos del traffico. La polizia ha segnalato diversi incidenti, anche se di lieve entità. Anche il traffico ferroviario ne ha risentito. Nel pomeriggio la situazione si è un po' calmata.

Venti di oltre 100 km/h colpiscono i Balcani

Diversi Paesi balcanici - Bosnia, Croazia e Slovenia - hanno sofferto tempeste di neve di notevole intensità. Le condizioni di guida sono state peggiorate dalla scivolosità, dalla scarsa visibilità e dai forti venti. In diverse zone della Slovenia sono state registrate raffiche di oltre 100 km/h. In Bosnia e Croazia sono state chiuse numerose strade, comprese le principali autostrade, tra cui la panoramica autostrada Adriatica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Freddo e neve da record in Alaska: caduti 2,5 metri

Allerta maltempo in Europa: Oslo chiude l'aeroporto, a Francoforte cancellati 700 voli

La tempesta Louis si abbatte sulla Francia: un morto, 90mila case senza elettricità