EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'Iran lancia un satellite in orbita: si teme per lo sviluppo di missili balistici

Un caccia sorvola le bandiere iraniane durante la parata dell'esercito a Teheran
Un caccia sorvola le bandiere iraniane durante la parata dell'esercito a Teheran Diritti d'autore Iranian Presidency Office via AP/File
Diritti d'autore Iranian Presidency Office via AP/File
Di Euronews Agenzie:  AP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Mentre sale ancora la tensione in Medio Oriente, l'Iran ha annunciato il lancio di un satellite in orbita. Cresce la preoccupazione internazionale per lo sviluppo del sistema di lancio di missili balistici

PUBBLICITÀ

L'Iran ha dichiarato di aver effettuato con successo il lancio di un satellite nella sua orbita più alta, l'ultimo di un programma che l'Occidente teme possa migliorare i missili balistici di Teheran. L'annuncio giunge in concomitanza con l'acuirsi delle tensioni in Medio Oriente per la guerra che Israele sta conducendo contro Hamas nella Striscia di Gaza, e pochi giorni dopo che Iran e Pakistan si sono impegnati in attacchi aerei reciproci.

Mistero sulla riuscita del lancio

Il satellite Soraya è stato messo in orbita a circa 750 chilometri dalla superficie terrestre con il razzo a tre stadi Qaem 100, ha dichiarato l'agenzia di stampa statale Irna. L'agenzia non ha reso noto immediatamente il contenuto del satellite, anche se il ministro delle telecomunicazioni Isa Zarepour ha descritto il lancio come avente un carico utile di cinquanta chilogrammi. Il lancio faceva parte del programma spaziale delle Guardie Rivoluzionarie iraniane, oltre che del programma spaziale civile dell'Iran, secondo il rapporto.

Non c'è stata alcuna conferma immediata e indipendente che l'Iran sia riuscito a mettere in orbita il satellite. L'esercito statunitense e il Dipartimento di Stato non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Gli Usa contro i lanci satellitari del'Iran

Gli Stati Uniti hanno affermato in precedenza che i lanci di satelliti iraniani sfidano una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e hanno chiesto a Teheran di non intraprendere alcuna attività che coinvolga missili balistici in grado di trasportare armi nucleari. Le sanzioni Onu relative al programma di missili balistici dell'Iran sono scadute lo scorso ottobre.

La valutazione della minaccia mondiale della comunità di intelligence statunitense per il 2023 ha affermato che lo sviluppo di veicoli di lancio satellitari "accorcia le tempistiche" per lo sviluppo da parte dell'Iran di un missile balistico intercontinentale, poiché utilizza una tecnologia simile.

I missili balistici intercontinentali possono essere usati per trasportare armi nucleari. Dopo il fallimento dell'accordo nucleare con le potenze mondiali, l'Iran sta producendo uranio a livelli prossimi a quelli delle armi. Teheran ha abbastanza uranio arricchito per "diverse" armi nucleari, se decide di produrle, ha avvertito più volte il capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica.

Iran nega la produzione di armi nucleari

L'Iran ha sempre negato di essere alla ricerca di armi nucleari e afferma che il suo programma spaziale, come le sue attività nucleari, ha scopi puramente civili. Tuttavia, le agenzie di intelligence statunitensi e l'Aiea affermano che l'Iran ha avuto un programma nucleare militare organizzato fino al 2003.

Il coinvolgimento della Guardie rivoluzionarie iraniane nei lanci (Pasdaran), così come la capacità del paese di lanciare il razzo da un lanciatore mobile, sollevano preoccupazioni per l'Occidente. Il corpo dei Guardiani della rivoluzione, che risponde solo alla Guida Suprema Ayatollah Ali Khamenei, ha rivelato il suo programma spaziale già nel 2020.

Il lancio di una scimmia nello spazio

Negli ultimi dieci anni, l'Iran ha mandato in orbita diversi satelliti di breve durata e nel 2013 ha lanciato nello spazio una scimmia. Negli ultimi tempi, tuttavia, il programma ha avuto dei problemi. Ci sono stati cinque lanci falliti di fila per il programma Simorgh, un altro razzo che trasporta satelliti.

Nel febbraio 2019 un incendio presso lo spazioporto Imam Khomeini ha ucciso tre ricercatori, come hanno dichiarato le autorità. Un'esplosione di un razzo della rampa di lancio, più tardi nello stesso anno, ha attirato l'attenzione dell'allora presidente Donald Trump, che ha schernito l'Iran con un tweet che mostrava quella che sembrava essere una foto di sorveglianza degli Stati Uniti del sito. A dicembre, l'Iran ha inviato in orbita una capsula in grado di trasportare animali, preparandosi a missioni umane nei prossimi anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scontro tra Pakistan e Iran: si rischia un'escalation regionale

Droni e missili del Pakistan sull'Iran: nove morti tra cui donne e bambini

Elezioni Iran, ballottaggio per presidente: uno tra Pezeshkian e Jalili al posto del defunto Raisi