EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Gaza: oltre trenta palestinesi uccisi in attacchi aerei israeliani sulla Striscia

I palestinesi piangono i parenti uccisi nei bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza a Rafah, sabato.
I palestinesi piangono i parenti uccisi nei bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza a Rafah, sabato. Diritti d'autore Fatima Shbair/The AP
Diritti d'autore Fatima Shbair/The AP
Di Euronews Agenzie:  AP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Sono più di trenta le persone morte nella Striscia di Gaza dopo nuovi attacchi aerei da parte delle forze di Israele. Cresce, intanto, la preoccupazione che il conflitto possa allargarsi a tutto il Medio Oriente

PUBBLICITÀ

Più di 30 palestinesi, tra cui bambini piccoli, sono stati uccisi in due attacchi aerei israeliani tra la notte di venerdì e sabato mattina nella Striscia di Gaza, hanno dichiarato i funzionari, mentre continuano a crescere le preoccupazioni per la mancanza di carburante e di rifornimenti per gli ospedali sovraccarichi.  Gli attacchi arrivano mentre si teme una escalation del conflitto dopo i bombardamenti da parte di Stati Uniti e Regno Unito verso obiettivi degli Houthi in Yemen.

Attacchi aerei contro Gaza City e Rafah

Un video fornito dal dipartimento della Difesa Civile di Gaza ha mostrato i soccorritori che cercavano tra le macerie di una casa a Gaza City con una torcia elettrica, sabato mattina presto, dopo che era stata colpita da un attacco israeliano.

Il filmato mostrava che trasportavano una bambina avvolta in coperte con ferite al volto e almeno altri due bambini che sembravano morti. Un bambino, coperto di polvere, trasalisce mentre viene caricato su un'ambulanza. L'attacco alla casa nel quartiere di Daraj ha ucciso almeno 20 persone in totale, secondo il portavoce della Difesa Civile Mahmoud Bassal.

Un altro attacco vicino alla città meridionale di Rafah, al confine con l'Egitto, ha ucciso almeno 13 persone, tra cui due bambini. I corpi delle persone uccise, principalmente di una famiglia sfollata dal centro di Gaza, sono stati portati all'ospedale Abu Youssef al-Najjar della città.

Il bilancio delle vittime palestinesi e israeliane

Il ministero della Sanità di Gaza, gestito da Hamas, ha dichiarato sabato che 135 palestinesi sono stati uccisi nelle ultime 24 ore, portando il bilancio complessivo della guerra a 23.843 morti. Il conteggio non distingue tra combattenti e civili, ma il ministero ha dichiarato che circa due terzi dei morti sono donne e bambini. Il ministero ha dichiarato che il numero totale di feriti di guerra ha superato i 60mila.

Israele ha sostenuto che Hamas è responsabile dell'elevato numero di vittime civili, affermando che i suoi combattenti utilizzano edifici civili e lanciano attacchi da aree urbane densamente popolate.

Dall'inizio del conflitto uccisi 186 soldati dell'Idf

Dall'inizio dell'operazione di terra di Israele, a fine ottobre, 186 soldati israeliani sono stati uccisi e altri 1.099 feriti a Gaza, secondo i dati dell'esercito. Più dell'85% dei 2,3 milioni di abitanti di Gaza sono stati sfollati a causa dell'offensiva aerea e terrestre di Israele e vaste aree del territorio sono state rase al suolo.

Emergenza ospedali a Gaza

Domenica la guerra a Gaza entra nel suo centesimo giorno, l'Organizzazione mondiale della Sanità ha dichiarato che solo 15 dei 36 ospedali del territorio sono ancora parzialmente funzionanti, secondo l'Ocha, l'agenzia delle Nazioni Unite per gli affari umanitari. Il principale ospedale del centro di Gaza, l'Al-Aqsa Martyrs Hospital nella città di Deir al-Balah, è rimasto al buio venerdì mattina dopo aver esaurito il carburante.

Il personale è riuscito a mantenere in funzione ventilatori e incubatrici con batterie a carica solare durante il giorno e ha ricevuto una piccola spedizione di emergenza di carburante da un altro ospedale nella tarda serata di venerdì.

Si prevede che il carburante si esaurisca di nuovo sabato, a meno che l'Oms non sia in grado di consegnare una spedizione promessa, hanno detto i funzionari dell'ospedale. Le consegne di aiuti sono state interrotte da un nuovo calo della connettività delle telecomunicazioni in gran parte di Gaza, iniziato nella tarda serata di venerdì.

Continua la carenza di cibo, carburante e acqua potabile

Tra le già gravi carenze di cibo, acqua potabile e carburante a Gaza, l'Ocha ha dichiarato nel suo rapporto giornaliero che l**e gravi limitazioni alle missioni umanitarie e i veri e propri dinieghi da parte di Israele sono aumentati dall'inizio dell'anno.**L'agenzia ha dichiarato che solo il 21% delle consegne pianificate di cibo, medicine, acqua e altre forniture ha raggiunto il nord di Gaza.

"Questi dinieghi paralizzano la capacità dei partner umanitari di rispondere in modo significativo, coerente e su larga scala ai bisogni umanitari diffusi", ha dichiarato l'agenzia. Gli sforzi statunitensi e internazionali per spingere Israele a fare di più per alleviare le sofferenze dei civili palestinesi hanno avuto scarso successo.

Il caso alla Corte internazionale di Giustizia

La mancanza di adeguati aiuti umanitari per i civili di Gaza fa parte del caso del Sudafrica aperto questa settimana presso la Corte internazionale di Giustizia de L'Aia, che accusa Israele di genocidio.

Nella sua denuncia, il Sudafrica sostiene che Israele non è riuscito a garantire il soddisfacimento dei bisogni medici dei palestinesi e accusa Israele di "attaccare direttamente gli ospedali palestinesi, le ambulanze e altre strutture sanitarie a Gaza".

Il Pretoria ha chiesto alla Corte di ordinare immediatamente a Israele di fermare la sua offensiva e di fornire l'accesso a "carburante adeguato, riparo, vestiti, igiene e sanificazione", oltre a forniture e assistenza medica.

Il team legale di Israele ha accusato Hamas di utilizzare ospedali e altre strutture civili per lanciare attacchi e dare rifugio ai propri combattenti. Israele ha sostenuto che sta facendo tutto il possibile per proteggere i civili e che ha lavorato con gli ospedali per fornire assistenza. Israele ha chiesto l'archiviazione del caso del Sudafrica. Non è stato immediatamente chiaro quando verrà presa una decisione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, nuovi attacchi di Israele: in migliaia all'addio al vicecapo di Hamas a Beirut

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele