EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Gaza: oltre ventimila morti nella Striscia, l'Idf intensifica operazioni a Khan Yunis

Celebrati oggi i funerali delle vittime di un raid israeliano nel campo profughi di Nur Shams
Celebrati oggi i funerali delle vittime di un raid israeliano nel campo profughi di Nur Shams Diritti d'autore Majdi Mohammed/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Majdi Mohammed/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Maria Michela D'Alessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo il raid in un campo profughi in Cisgiordania, l'Idf intensifica le operazioni a Khan Yunis. Netanyahu risponde ad Erdoğan: non accettiamo prediche da chi commette un genocidio fra i curdi

PUBBLICITÀ

Centinaia di persone hanno preso parte ai funerali delle sei vittime rimaste uccise nel raid notturno delle forze israeliane nel campo profughi di Nur Shams, nel nord della Cisgiordania. 

Le vittime sarebbero tutte giovani di età compresa tra 17 e 29 anni. Sono stati registrati anche diversi feriti ricoverati all'ospedale Martyr Dr. Thabet Thabet a Tulkarem, in Cisgiordania. 

Un reporter di Al Jazeera sul posto ha dichiarato che “si è trattato di un colpo mortale deliberato. Gli israeliani hanno circondato completamente il campo e c’è stato un attacco di droni nel quale sei palestinesi sono morti e uno è rimasto gravemente ferito”. 

Secondo l’emittente del Qatar le forze israeliane avrebbero impedito alle ambulanze di accedere per soccorrere le vittime per quasi due ore dopo l’attacco.

Attacco israeliano a Khan Yunis

Almeno 20 persone sono rimaste uccise e molte altre ferite in un attacco israeliano vicino all'ospedale Al-Amal a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza. Lo ha affermato il ministero della Sanità palestinese. L'attacco è arrivato dopo che il portavoce militare israeliano ha riferito che le forze dell'esercito dello Stato ebraico stanno intensificando le operazioni proprio a Khan Yunis.

Sale a 21.110 il bilancio delle vittime a Gaza, da quando Israele ha iniziato a colpire la Striscia in risposta agli attacchi del 7 ottobre, secondo il ministero della Sanità palestinese. I dati non distinguono tra civili e miliziani, ma nei giorni scorsi un generale israeliano ha parlato di circa 8 mila membri di Hamas uccisi a Gaza. 

I feriti sono invece 55.243 e settemila i dispersi sotto le macerie. 

Netanyahu risponde ad Erdoğan

''Proprio Erdoğan, che commette un genocidio fra i curdi e che si è aggiudicato il record mondiale di arresti di giornalisti contrari al regime, è l'ultimo che ci può fare prediche''. 

Questa la risposta di Benjamin Netanyahu al presidente turco che ha paragonato il comportamento del primo ministro israeliano nella guerra a Gaza a quello di Hitler.

''Il nostro è l'esercito più morale al mondo, che combatte ed elimina l'organizzazione terroristica più disgustosa e crudele al mondo, Hamas-Isis, che si è macchiata di crimini contro la umanità e che Erdoğan invece loda, offrendo anche ospitalità ai suoi dirigenti" ha aggiunto Netanyahu.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Israele estende l'offensiva terrestre nel centro della Striscia, "la guerra durerà mesi"

Israele, diversi feriti in attacco in Libano: pronti a guerra e a "danni enormi" a Hezbollah

"All eyes on Rafah", in milioni condividono l'immagine AI sui social dopo le stragi alle tendopoli