Von der Leyen e Michel incontrano Xi a Pechino: "Risolvere differenze tra Cina e Ue"

Xi Jinping
Xi Jinping Diritti d'autore Jeff Chiu/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La presidente della Commissione e il presidente del Consiglio Ue volano a Pechino per incontrare Xi Jinping. "La relazione tra Cina e Ue essenziale per la pace, la stabilità e la prosperità globale", commenta il leader cinese

PUBBLICITÀ

Primo incontro alla Diaoyutai State Guesthouse a Pechino tra il presidente cinese Xi Jinping ei leader dell'Ue Ursula von der  Leyen e Charles Michel, rispettivamente presidenti della Commissione e del Consiglio. Dopo il faccia a faccia con Xi, Von der Leyen e Michel presiedono il 24° summit bilaterale con il premier Li Qiang e poi partecipano in serata alla cena ufficiale e alla conferenza stampa presso la rappresentanza Ue a Pechino. 

Xi: "Relazioni essenziali per la pace e la prosperità globale"

Durante il primo colloquio con le controparti europee, il presidente cinese ha sollecitato il "lavoro congiunto per arrivare alla fiducia politica". Secondo Xi, le due parti "dovrebbero intensificare gli sforzi per essere partner in una cooperazione reciprocamente vantaggiosa, rafforzare costantemente la fiducia politica reciproca e raggiungere un consenso strategico". 

"Le relazioni tra Cina e Ue - ha sottolineato Xi - godono di un buon momento di consolidamento e crescita al servizio degli interessi di entrambe le parti e delle aspettative dei nostri popoli". "Dovremmo lavorare insieme per sostenere lo slancio di crescita delle relazioni bilaterali", ha detto Xi nell'incontro con von der Leyen e Michel, secondo quanto riportato dalla diplomazia di Pechino. Il presidente cinese, osservando che "nel mondo si stanno verificando trasformazioni di una portata mai vista in un secolo", ha rimarcato che Cina ed Europa, "due grandi forze che promuovono la multipolarità , due grandi mercati a sostegno della globalizzazione e due grandi civiltà che sostengono la diversità, hanno una relazione che è essenziale per la pace,la stabilità  e la prosperità globale. Spetta a entrambe le parti fornire maggiore stabilità al mondo, più impulso allo sviluppo, nonché ispirazione e sostegno alla governance globale".

Notando che il 2023 ha segnato il ventesimo anniversario del partenariato strategico globale Cina-Ue, Xi ha parlato di "nuovo punto di partenza delle relazioni", che devono "orientarci nella tendenza del mondo, agire con saggezza e senso di responsabilità e sostenere la descrizione appropriata della nostra relazione come partenariato strategico globale". Cina e Ue dovrebbero essere partner "per una cooperazione reciprocamente vantaggiosa", rafforzare "continuamente la fiducia politica bilaterale, costruire il consenso strategico e cementare i legami di interessi condivisi. Dovremmo - ha concluso Xi - evitare vari tipi di interferenze e intensificare il dialogo e la cooperazione per il bene dei nostri popoli. Dovremmo unire leforze per affrontare le sfide globali e promuovere la stabilità  e la prosperità  in tutto il mondo". 

Von der Leyen: "Risolvere squilibri e differenze"

"La Cina è il più importante partner commerciale dell'Ue, ma ci sono chiari squilibri e differenze che devonoessere risolti", lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen nelle battute iniziali aperte ai media dell'incontro con il presidente Xi Jinping. 

Poco prima dell'arrivo nel Paese, la presidente von der Leyen ha postato su X un commento sulle relazioni tra Cine e Ue. "È la mia seconda visita in Cina quest'anno e un'opportunità per avere discussioni aperte e franche. Il nostro è un rapporto economico e geopolitico significativo ma complesso. Il risultato dei nostri colloqui avrò  un impatto sulla prosperità e sulla sicurezza del nostro popolo".

In un aggiornamento più recente, von der Leyen ha poi scritto di aver avuto un "ottimo e sincero scambio con il presidente Xi sulle principali sfide in un mondo con crescenti attriti geopolitici". "Abbiamo convenuto di avere un interesse comune per relazioni commerciali equilibrate e abbiamo anche concordato di aumentare gli scambi people2people", si legge nel post online.

Michel: "Ricerca di una relazione stabile e vantaggiosa"

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha detto che l'Ue è alla ricerca di una relazione "stabile e reciprocamente vantaggiosa con la Cina". "Siamo uniti nell'impegno a perseguire una relazione stabile e reciprocamente vantaggiosa con la Cina", ha assicurato Michel, aggiungendo che Bruxelles vuole legami basati su "principi di trasparenza, prevedibilità e reciprocità"

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lukashenko a Pechino da Xi Jinping: "Minsk è era e sarà un partner affidabile per la Cina"

Michel: "L'Ue non ha chiuso un occhio nel Nagorno-Karabakh"

Capodanno Lunare: celebrazioni nel tempio Dongyue di Pechino