EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Luce in fondo al tunnel per i 41 operai intrappolati da 10 giorni: quasi terminati gli scavi

Image
Image Diritti d'autore Rahul Grover/AP
Diritti d'autore Rahul Grover/AP
Di Michela Morsa
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Restano 13 metri di detriti da scavare e le operazioni si potrebbero concludere in giornata

PUBBLICITÀ

Il salvataggio dei 41 operai intrappolati da più di 10 giorni in un tunnel autostradale crollato durante la costruzione nello Stato di Uttarakhand, nel nord dell'India, potrebbe avvenire nelle prossime ore. Dopo giorni di falliti tentativi, cambi di strategia e ritardi, è ripreso lo scavo degli ultimi 13 metri di detriti che separano i lavoratori dalla libertà. 

All'entrata del tunnel sono pronte a intervenire le ambulanze e un team di 15 medici, ma le condizioni degli operai dovrebbero essere buone: a inizio settimana le autorità avevano iniziato a fornire loro pasti caldi e ossigeno attraverso piccole tubature di 15 centimetri, dopo che per giorni erano sopravvissuti grazie al cibo secco inviato attraverso un tubo più stretto. 

Gli uomini erano rimasti intrappolati il 12 novembre quando una frana aveva causato il cedimento del tunnel a soli 200 metri dall'entrata, e i detriti avevano bloccato ogni via d'uscita. Inizialmente i soccorritori avevano provato a scavare una via di accesso orizzontale con l'aiuto di alcune macchine perforatrici, ma a causa delle difficoltà dei macchinari venerdì scorso avevano deciso di cambiare strategia e tentare di raggiungere i lavoratori verticalmente, scavando un pozzo. 

Mercoledì gli operatori hanno nuovamente cambiato strategia e hanno ripreso a perforare orizzontalmente l'ingresso del tunnel, mentre nel frattempo si cercava di raggiungere gli operai anche attraverso l'altra entrata della galleria. Le autorità locali hanno fatto sapere che già nella tarda serata di mercoledì le trivellazioni avevano superato 44 metri dei circa 57 necessari.

Le perforazioni si sono poi interrotte di nuovo a causa del danneggiamento delle lame della macchina perforatrice da parte di un oggetto metallico tra i detriti e ci sono volute sei ore per rimuovere tutti i tubi metallici che ostruivano il passaggio. Una volta terminato lo scavo, i soccorritori potranno inserire e saldare insieme i tubi che costituiranno la via di fuga. 

L'Uttarakhand è costellato di templi indù e il tunnel in costruzione fa parte della cosiddetta “Char Dham All Weather Road”, un progetto infrastrutturale federale inaugurato nel 2016 con l'obiettivo di rendere più agevole il viaggio dei moltissimi pellegrini induisti. Il progetto aveva ricevuto sin da subito dure critiche dai collettivi ambientalisti e da una parte della popolazione locale, secondo cui le trivellazioni e le costruzioni avrebbero potuto causare cedimenti, frane e gravi danni ambientali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

India, grave incidente ferroviario: deraglia treno, almeno 13 morti e 50 feriti

India, al via la decima edizione dell'International Yoga Day

India: una delegazione del Congresso Usa in visita dal Dalai Lama, rabbia di Pechino