EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La visita di Cameron: "Odessa sarà vitale per la ripresa economica dell'Ucraina"

David Cameron nella Cattedrale di Odessa. (16.11.2023)
David Cameron nella Cattedrale di Odessa. (16.11.2023) Diritti d'autore Screenshot AFP Video
Diritti d'autore Screenshot AFP Video
Di Euronews World
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Oltre al sostegno assoluto di Londra, promesso da Cameron, il Regno Unito ha concordato un "meccanismo speciale" con l'Ucraina e un gruppo di compagnie di assicurazione inglesi per offrire "assicurazioni di guerra" scontate sulle esportazioni ucraine

PUBBLICITÀ

Il ministro degli Esteri britannico, David Cameron, ha visitato Odessa, recandosi nella Cattedrale danneggiata da un bombardamento russo a luglio e visitando le infrastrestrutture del porto sul Mar Nero. 

Cameron ha ribadito l'impegno di Londra a continuare ad aiutare l'Ucraina "per tutto il tempo necessario" e ha discusso della futura ripresa del Paese.
Tra le altre cose, l'Ucraina ha concordato un "meccanismo speciale" con il Regno Unito e un gruppo di compagnie di assicurazione inglesi per offrire "assicurazioni di guerra" scontate sulle esportazioni ucraine.

"Odessa sarà vitale per la ripresa economica dell'Ucraina", ha dichiarato Cameron, "e sono orgoglioso del fatto che oggi annunciamo il lancio di un sistema assicurativo per aiutare le navi a lasciare questo porto, a percorrere la nuova rotta marittima e ad essere sicuri che l’Ucraina possa beneficiare delle proprio esportazioni".

Ministri degli Esteri: Cameron e Kuleba al porto di Odessa. (16.11.2023)
Ministri degli Esteri: Cameron e Kuleba al porto di Odessa. (16.11.2023)Screeshot AFP Video

"Oggi il ministro degli Esteri David Cameron ha visto in prima persona come l'Ucraina sta respingendo le forze russe nel Mar Nero", ha twittato il Ministero degli Esteri britannico.

Giovedì, dopo l'incontro a Kiev con Cameron, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, rivolgendosi all'Organizzazione per la cooperazione economicadel Mar Nero (BSEC), ha affermato che l'Ucraina è " riuscita a prendere l'iniziativa della Russia nel Mar Nero e ha creato condizioni di sicurezza che costringono l'aggressore a scappare dalla parte orientale del mare e cercare di fuggire e nascondere le navi da guerra. 

632 giorni di guerra

Nella tarda serata di giovedì 16 novembre sono stati segnalati attacchi aerei russi più intensi contro la regione di Kherson, come proseguimento dei bombardamenti altrettanto intensi avvenuti durante il giorno. 
Una donna anziana è rimasta uccisa, mentre otto persone, compreso un bambino, sono rimaste ferite.

Le forze russe hanno bombardato cinque comunità nell'Oblast di Sumy il 16 novembre, sparando almeno dieci volte nel corso della giornata, secondo l'mmministrazione militare della regione.
Lo rende noto il quotidiano Kyiv independent.
La comunità di Druzhbivka ha subito gli attacchi più intensi, con 26 esplosioni registrate nell'area.

Una serie di esplosioni ha scosso giovedî sera la città di Chuhuiv, nella regione ucraina orientale di Kharkiv. Lo riportano i media locali.
Deflagrazioni sarebbero state udite anche nel capoluogo omonimo della regione. L'allarme antiaereo è scattato in quattro regioni dell'Ucraina. Le sirene hanno risuonato in Vinnytsia, Dnipropetrovsk, Sumy e Khmelnytskyi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Russia propone una modifica unilaterale dei confini nel Mar Baltico

Ucraina: "Grande offensiva russa dal mese prossimo", Zelensky chiede aiuti per la difesa aerea

Ucraina senza munizioni: Kiev stanzia 1,4 miliardi di dollari per l'industria bellica locale