EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Gaza, un'escalation di violenza. Ancora attacchi al campo profughi di Jabalia

Attacco campo profughi
Attacco campo profughi Diritti d'autore Abed Khaled/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Abed Khaled/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Debora Gandini
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il governo guidato da Hamas punta il dito contro Tel Aviv affermando che Israele ha colpito edifici residenziali nel campo di Jabalia, nel nord della Striscia, provocando molte vittime

PUBBLICITÀ

Ancora bombardamenti per il secondo giorno consecutivo sul più grande campo profughi di Gaza.

Il governo guidato da Hamas punta il dito contro Tel Aviv affermando che Israele ha colpito edifici residenziali nel campo di Jabalia, nel nord della Striscia, provocando molte vittime. Si teme che centinaia di persone siano sepolte sotto le macerie.

Una situazione al limite con un nuovo blackout delle comunicazioni nella zona di Gaza che sta rendendo particolarmente difficoltoso ricevere informazioni su quanto sta accadendo.

Il ministero della Sanità ha reso noto che il bilancio delle vittime palestinesi a Gaza è salito a quasi 8000 morti mentre Hamas continua a denunciare un "atroce massacro israeliano" nel campo dopo che martedì enormi esplosioni lo hanno devastato, provocando decine di vittime, tra cui anche un comandante dell’organizzazione terroristica coinvolta negli attacchi del 7 ottobre.

Sul fronte opposto Israele ha fatto sapere di aver perso 13 i soldati nelle operazioni di terra a Gaza in un’escalation di violenze che preoccupa la comunità internazionale.

L'esercito israeliano arresta 46 ricercati in Cisgiordania

L'esercito ha fatto sapere di aver arrestato in Cisgiordania 46 palestinesi ricercati, e che 30 di questi sono operativi di Hamas. Secondo il portavoce militare, 4 dei ricercati sono stati arrestati nel villaggio di Tubas e 11 in quello di Bidu. Dall'inizio del conflitto, sono stati arrestati circa 1.180 ricercati in Cisgiordania e di questi almeno 740 sono membri di Hamas.

Egitto e Giordania hanno parlato di "attacchi indiscriminati contro civili inermi nei loro luoghi di rifugio e nelle vicinanze di strutture mediche". Stragi come queste, secondo i due Paesi della regioni, "aggravano la crisi e il deterioramento delle condizioni umanitarie nella Striscia".

Hamas ha usato il bombardamento per esortare i Paesi arabi e musulmani "a prendere una posizione storica e decisiva per fermare i massacri" commessi da Israele. In un comunicato diffuso dall'emittente Al Jazeera, il gruppo islamico ha affermato che "il massacro nel campo di Jabalia è tollerato da tutti i Paesi, governi e organizzazioni" che sostengono Israele.

L'agenzia palestinese Wafa riporta "almeno altri 15 i morti nel bombardamento aereo israeliano sul campo profughi di Nuseirat", nel centro della Striscia di Gaza.

Fuga per curarsi

Le autorità di frontiera con l'Egitto hanno fatto sapere che il valico di Rafah, l'unica strada sotto il controllo delle autorità palestinesi utilizzata per il transito degli aiuti umanitari agli ospedali e agli sfollati, sarà aperto per consentire a 81 pazienti di ricevere cure adeguate negli ospedali da campo fuori dalla Striscia di Gaza.

In quest'area l'Egitto ha posizionato carri armati e veicoli blindati. Decine di mezzi stazionano vicino al confine pronti a respingere un eventuale afflusso di decine di migliaia di profughi da Gaza. Finora il passaggio è stato aperto a intermittenza solo per l'ingresso di camion carichi di beni per l'assistenza umanitaria.

Il trattato di pace del 1979 con Israele limita il numero di forze che l'Egitto può dislocare nella penisola del Sinai. Ma la violazione degli accordi è stata anche favorita dalla disponibilità delle autorità israeliane ad accettare qualsiasi misura adatta a combattere l'insurrezione islamica nella regione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti

Guerra a Gaza: almeno 71 morti e oltre 200 feriti in un attacco al campo di al-Mawasi

Gaza: riapre l'ospedale al-Ahli, gli Stati Uniti chiudono il molo galleggiante