EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Messico, decine di morti e diversi dispersi per l'uragano Otis. Particolarmente colpita Acapulco

Uragano Otis in Messico
Uragano Otis in Messico Diritti d'autore Marco Ugarte/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Marco Ugarte/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ora la tempesta tropicale sta perdendo forza

PUBBLICITÀ

L'uragano Otis - classificato di categoria 5, ossia il massimo della scala Saffir-Simpson – alla fine ha colpito la costa del Messico nei pressi della città di Acapulco, affacciata sull'oceano Pacifico.

Venti forti fino a 270 chilometri orari e piogge incessanti hanno causato decine di morti e dispersi, oltre ad ingenti danni. Edifici distrutti, strade interrotte, a causa di una tempesta tropicale che ha colto di sorpresa le autorità e gli abitanti degli Stati colpiti. "Guardandola adesso, Acapulco è un disastro totale, racconta un residente. Non è più quella di prima. Il parco è stato completamente distrutto, gli edifici, tutte le strade, un disastro totale.

C’è chi ha perso tutto ma non si perde d’animo. Dopo il passaggio dell'uragano, gran parte delle zone colpite del Messico, continuano a restare isolate. Mancano luce e acqua potabile. 

In molti luoghi sono sempre interrotte anche le connessioni telefoniche e Internet. L'uragano Otis ha disabilitato anche il sistema di allarme rapido per i terremoti sulla costa pacifica del Messico.

Ad Acapulco, che conta circa 780mila abitanti, molti residenti hanno acquistato acqua e cibo all'ultimo minuto. Le finestre di aziende e case sono state protette con legno o con striscie di nastro adesivo a forma di X. Nella regione sono state chiuse le scuole e preparati rifugi per ripararsi dalla tempesta. Poliziotti ed esercito hanno pattugliato le spiagge.

Ora la metà dei posti letto delle strutture alberghiere è occupata. Il resto è servito per attivare i rifugi per i residenti nelle zone a rischio

Il 9 ottobre 1997 Acapulco fu colpita dall'uragano Paulina, che si abbatté come tempesta di categoria 4 provocando più di 200 morti

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Messico, la tempesta Chris devasta il Paese: inondazioni, case e auto danneggiate

Messico, la devastazione ad Acapulco dopo il passaggio dell'uragano Otis

L'uragano Beryl verso il Messico: devastate la Giamaica e altre isole dei Caraibi